Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
mercoled, 29 marzo 2017 - 05:16
Condividi

SpettacoliPROGETTO RING

??

Il tema di questo progetto nasce dal desiderio di riflettere attraverso il linguaggio della danza sulla delicata sfera dell'aggressività.
Delicata", "aggressività", due termini in contrasto.
Danzatori buttati su di un ring, come risposta sincera, umana e a volte ridicola alla "violenza-pilotata e spettacolarizzata" del wrestling. L'occasione per un esame di coscienza sulla follia di uno e dell'altro mondo, la violenza all'eccesso da una parte e l'intima fragilità dall'altra.


Lo spettacolo? parte utilizzando immagini del Wrestling, rappresentazione estrema e spettacolare della violenza, nonchè segnale inquietante ed estremamente attuale di un bisogno diffuso di dare sfogo a simili pulsioni. Il gioco di contrasti che la danza e il wrestling uniti in un allestimento propongono, è stato il filo conduttore del lavoro.

La scena prevede la compresenza di immagini videoproiettate e di un ring sul quale agiscono personaggi di un mondo dove l'essenzialità e la verità dei gesti esprimono il piccolo, il silenzio, la sensualità che non traspaiono nel wrestling, ma che nutrono la vita reale.

Un approccio non virile e non vistoso al tema dell'aggressività per metterne in luce gli aspetti buffi e, in fondo, intimi.

L'idea è coinvolgere il pubblico in uno spettacolo che riflette e induce a riflettere sulla violenza e sul bisogno di violenza presente in ognuno di noi.

Buona parte del successo del wrestling è dato dalle cosiddette "storyline", le storie che stanno dietro ad un semplice incontro: una grande telenovela, con amori e tradimenti, amicizia e rivalità, odio e stima. Lo sforzo di dare un senso alla violenza brutale che è il centro focale di ogni incontro ha portato a costruire una vera e propria drammaturgia del wrestling. Un enorme, rumoroso, sgargiante e teatralissimo "falso".??

Sul ring della danza, per contrasto, tutto sarà lieve, delicato o lentissimo,? ironico o semplicemente "vero".

Man mano che lo spettacolo procede il ring della danza si trasforma, viene smantellato, partendo dalle tipiche corde elastiche che contengono le azioni,?? sradicando e creando stanze claustrofobiche animate da strani personaggi un po' buttafuori un po' body guard, sino a denudare gli stessi attori che denunciano tutta la loro debolezza e fragilità. Le stanze evidenziano tutta la carica aggressiva esistente in un ambiente familiare/casalingo/quotidiano. Le pareti intorno allo spazio scenico suscitano nel pubblico una sorta di voyeurismo perverso, così come migliaia di spettatori assistono indemoniati agli incontri di wrestling per poter godere di cadute e sofferenze altrui. Qui il contrasto sta nel fatto che sul ring della vita tutto è reale a differenza del ring del wrestling dove le sofferenze sono un falso.

La partitura coreografica e le immagini video interagiscono con un tappeto sonoro di voci, suoni, dialoghi cinematografici e altro.

Lo spettacolo "RING", ultima produzione della Compagnia di danza contemporanea Rapatika, sarà presente in versione short-format,? nella rassegna organizzata da Stalker Teatro "Eccentrico".

L'appuntamento è per domenica 17 ottobre, alle ore 21.00.

Teatro Sociale di Innovazione Don Orione - Officina CAOS
Piazza Montale , 16 Torino.

Prossimi Eventi

Eventi del sito

sabato 01-apr-2017
sabato 15-apr-2017