Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
luned, 22 maggio 2017 - 23:20
Condividi

ApprofondimentiTORINODANZA 2005

DA FEBBRAIO TRE NUOVI FOCUS CON I GRANDI PROTAGONISTI DELLA COREOGRAFIA CONTEMPORANEA COMUNICATO STAMPA 3 Dicembre 2004 ?

Per Torinodanza, progetto della Città di Torino realizzato dal Teatro Regio, il 2005 segnerà senza dubbio il compimento di un ambizioso percorso progettuale, iniziato a fine 2002 sotto la direzione artistica di Gigi Cristoforetti, con l´obiettivo di rispondere alla precisa esigenza di riportare una programmazione di danza "nella città".
Attraverso la formula dei Focus tematici - una esplorazione della danza contemporanea a 360 gradi cadenzata in diversi momenti dell´anno e programmata in luoghi diversi, convenzionali e non - Torinodanza ha cercato di integrare le differenti realtà della città, i suoi luoghi, i pubblici, creando al tempo stesso proficue sinergie con le diverse realtà culturali presenti sul territorio: sono nate così le collaborazioni con Torino Settembre Musica e con Interplay, si è incrociato il cammino de Il gesto e l´Anima e del Festival Afro e Oltre e Altro. Si sono presentate, ma anche prodotte, compagnie torinesi come Agar, il Balletto Teatro di Torino, la Compagnia Tardito-Rendina. Il 2005 ? Due nuovi Focus tematici e un Festival con i grandi protagonisti della scena coreografica internazionale Il compimento progettuale di Torinodanza potrà dirsi raggiunto solo nell´autunno del 2005, al termine di altri due Focus tematici che continueranno, come i precedenti, a dare visibilità ai differenti ambiti della creazione contemporanea. Il Focus 7, Movimenti, (Torino, 9 ? 26 febbraio) sarà un viaggio sui confini: quello tra danza e circo con il lavoro di Fatou Traorè, tra coreografia e narrazione, con l´ardita creazione del belga Jan Lauwers, tra India e Occidente, grazie alla sensibilità del coreografo malese Mavin Khoo. E con il piacere di presentare per la prima volta a Torino il grande formalista newyorchese Stephen Petronio, in un trittico di coreografie create all´indomani dell´attentato alle Torri Gemelle dell´11 settembre. Le esperienze coreografiche italiane più recenti e laboratoriali verranno raccolte nel Focus 8 (Torino, 6 ? 18 maggio), che si integra come l´anno passato con l´affermata esperienza di Interplay, intitolata quest´anno Il rumore della danza, e prevedendo anche due eventi speciali: la prima nazionale del coreografo Raphael Bianco e l´attesa produzione del coreografo romano Enzo Cosimi. E infine l´ultimo appuntamento del 2005, il compimento progettuale e temporale di un lungo percorso che si è articolato in otto Focus tematici, distribuiti nell´arco di tre anni. Nel Focus 9 (Torino, 10 settembre ? 26 ottobre) si cambierà registro: l´identità sarà da trovarsi non nella componente tematica, ma nella sua programmazione, forte ed esclusiva, tale da porre Torino al centro del panorama europeo, immancabile punto di riferimento per le grandi produzioni internazionali. In questo ultimo Focus, che avrà quindi l´aspetto di un vero e proprio Festival, saranno l´uno di fianco all´altro artisti come Sasha Waltz, Saburo Teshigawara, Sidi Larbi Cherkaoui e Akram Khan, tutti in prima fila nella creazione mondiale di danza e già importante punto di riferimento per l´ultima generazione di coreografi. I loro spettacoli, tutti in esclusiva italiana, saranno preceduti il 10 settembre da Notte di Danza, una speciale notte bianca torinese che si snoderà fino all´alba in diversi spazi del Teatro Regio con spettacoli, installazioni, incontri e performance. Il 2006 L´ultimo appuntamento del Focus 9, la nuova creazione cioè di Sidi Larbi Cherkaoui e Akram Khan prodotta dai Ballets C. de la B., segna l´inizio di una collaborazione di Torinodanza con la celebre compagnia fondata da Alain Platel. E che culminerà nel 2006 nella co-produzione e presentazione a Torino del nuovo spettacolo del coreografo belga. Ma il 2006 sarà sicuramente l´anno in cui l´attenzione di Torinodanza si concentrerà sulle Olimpiadi della Cultura. Che verranno interpretate con due progetti opposti tra loro: Il colore bianco di Giorgio Barberio Corsetti e le coreografie di Fatou Traorè, uno spettacolo totale tra danza, acrobazia, racconto e musica; e i Dance Break, installazioni e incursioni danzate che coinvolgeranno artisti e compagnie torinesi e piemontesi, e invaderanno i diversi luoghi olimpici della città. Di quest´ultimo evento Torinodanza proporrà un´anteprima nel novembre 2005 coinvolgendo aree espositive e museali cittadine.

FOCUS 7 ? Movimenti

Torino, 9 ? 26 febbraio 2005

Teatro Nuovo e Teatro Juvarra ore 21 Il Focus 7 - Movimenti, raccoglie da quattro differenti continenti, le suggestioni di altrettanti coreografi, diversi fra loro per formazione e percorso artistico: Fatou Traorè, Jan Lauwers, Mavin Khoo e Stephen Petronio. Il primo spettacolo è previsto il 9 e 10 febbraio al Teatro Nuovo. Sarà Le vertige du papillon della compagnia Feria Musica. La precisa scrittura coreografica di Fatou Traorè avvolge i sette danzatori e i quattro musicisti esplorando in modo assolutamente originale i confini della caduta e dell´acrobazia. La caduta quindi non come termine ultimo dell´azione, ma come punto di partenza per una nuova ricerca coreografica e acrobatica. Sabato 19 febbraio sempre al Teatro Nuovo sarà di scena, in prima italiana, La camera d´Isabella di Jan Lauwers, fondatore della compagnia belga Needcompany, largamente applaudito all´ultimo Festival di Avignone per la radicalità del suo lavoro. La scrittura drammaturgica si scioglie in un affresco complessivo che attinge tanto alla composizione astratta ed emotiva della danza, quanto a quella più strutturata del teatro di parola. Inoltre, domenica 20 febbraio, in esclusiva per Torino, Jan Lauwers e gli artisti della sua compagnia presenteranno al Teatro Juvarra Needlapb. La formula è quella ormai collaudata dei laboratori di Needcompany: idee, appunti, pensieri sparsi, per permettere al pubblico di entrare in contatto con la fase embrionale dei progetti che nascono nella mente di Lauwers e dei suoi attori. Martedì 22 e mercoledì 23 febbraio sarà per la prima volta a Torino il coreografo americano Stephen Petronio. In programma un trittico di coreografie - Broken Man, City of Twist e The Island of Misfit Toys - realizzate a New York all´indomani dell´11 settembre e arricchite dello straordinario contributo musicale di Blixa Bargeld, Laurie Anderson e Lou Reed. Quella di Petronio è senz´altro una presenza di rilievo, ma soprattutto una lente d´osservazione, attraverso la sua danza pura, per poter meglio giudicare le danze meticce che ci presentacontinuamente la scena di oggi. Infine con Chandra/Luna, il nuovo lavoro del coreografo di origini malesi Mavin Khoo, venerdì25 e sabato 26 febbraio (stavolta al Teatro Juvarra) sarà possibile constatare come sia possibile pensare il movimento all´interno di un contesto culturale declinandolo poi in uno completamente diverso. La danza contemporanea studiata a New York, la formazione in balletto perfezionata a Londra, la danza classica odissi e bharatanatyam apprese in India; tutto viene alla luce nella sua estetica, in un mix innovativo elegante e sensuale. ?

Focus 8 ? Interplay/05 Il rumore della danza Torino, 6 ? 18 maggio 2005 Teatri e spazi della città A cura di Natalia Casorati/Associazione MosaicoDanza In collaborazione con Juvarra Multiteatro Prosegue anche nel 2005 la collaborazione di Torinodanza con Interplay, il festival diretto da Natalia Casorati, che con il titolo Il rumore della danza vuol dare al rapporto tra la coreografia e la musica la sua caratterizzazione specifica di quest´anno. Sarà proprio il suono, inteso con una valenza non solo musicale, una delle presenze forti e dominanti degli spettacoli ospiti di questa edizione, denominatore comune di una generazione cresciuta nella musica digitale e immersa nella quotidiana "rumorosità". Nella maggior parte degli spettacoli la musica sarà eseguita dal vivo, sarà per lo più di matrice elettronica ed entrerà in stretta relazione con lospazio. In cartellone i lavori di numerosi coreografi, tra cui Barbara Uccelli (che Interplay produrrà direttamente), Eugenio De Mello, Francesca Proia, Barbara Zanoni, Michele Di Stefano-MK, Fabrizio Favale, Catia Della Muta, Ariella Vidach e Kinkaleri. Completeranno il programma del Focus 8 I need more, l´originale lavoro di Enzo Cosimi dedicato all´universo dell´adolescenza maschile (12 maggio, in collaborazione con la stagione del Piccolo Regio Laboratorio), e la nuova creazione del coreografo torinese Raphael Bianco (Compagnia EgriBianco Danza) dal titolo Silenzio di pietra, realizzata insieme all´artista visivo Pinuccio Sciola e al musicista Pietro Pirelli.

Focus 9 / Festival Torino, 10 settembre ? 26 ottobre 2005 Teatro Regio e Teatro Nuovo in collaborazione con Torino Settembre Musica Il Focus 9 abbandonerà come già detto l´impostazione tematica. Poco o nulla accomuna infatti gli spettacoli di Sasha Waltz, Saburo Teshigawara, Sidi Larbi Cherkaoui e Akram Khan, se non la consapevolezza di poter identificare nel loro lavoro quanto di più interessante e approfondito viene oggi elaborato dall´ultima generazione di coreografi. La loro presenza a Torino assume il senso di punto di arrivo di un progetto triennale, per sua natura disperso in direzioni eccentriche, ma animato sempre dalla necessità di mantenere lo sguardo fisso sucoloro che oggi sono riferimenti imprescindibili del panorama coreografico internazionale. La programmazione del Focus 9 / Festival si articolerà in quattro eventi, dentro e fuori Torino Settembre Musica. Si inizierà il 10 settembre con Notte di Danza, una lunga maratona conspettacoli, installazioni, performance, incontri, musica, film e video che coinvolgerà diversi spazi del Teatro Regio di Torino: la sala grande, il Piccolo Regio "G. Puccini", la Sala Ballo, il foyer. Un´occasione, curiosa e fuori dagli schemi, per tutti i pubblici della città. Il 30 settembre e il 1? ottobre sarà finalmente in Italia Körper, forse il capolavoro della coreografa tedesca Sasha Waltz, dal 2000 co-direttrice insieme al regista Thomas Osterme?er della sezione danza della Schaub?hne di Berlino, uno dei templi del teatro europeo. Il 15 e 16 ottobre un'altra prima italiana: Kazahana, spettacolo folgorante, di una bellezza quasi irreale, firmato dal giapponese Saburo Teshigawara, che ha saputo creare un linguaggio originale capace di distaccarsi tanto dalla danza moderna quanto dal but? tradizionale, "alla continua ricerca - come dice lo stesso coreografo ? di una nuova forma di bellezza". Infine, il 25 e 26 ottobre, in coproduzione con Torinodanza e in prima assoluta per l´Italia, la nuova creazione di Sidi Larbi Cherkaoui e Akram Khan per Les Ballets C. de la B., dal titolo provvisorio 0?; un´occasione unica per vedere a confronto non solo due coreografi ormai ai vertici dei riconoscimenti internazionali, ma anche due splendidi e intensi danzatori. Pass Danza Dopo il successo della prima edizione, proseguirà anche nel 2005 PASS DANZA, l´iniziativa promozionale nata all´interno di Torinodanza con lo scopo di agevolare il pubblico nella fruizione degli spettacoli programmati in città. Vi parteciperanno le numerose realtà torinesi che hanno visto nascere il progetto: l´Associazione Culturale Mosaico, l´Associazione Ritmi e Danze Afro, il Balletto dell´Esperia, il Balletto Teatro di Torino, AGAR, la Compagnia EgriBianco Danza, Coorpi ? Coordinamento Danza Piemonte, la Fondazione Teatro Nuovo, la Fondazione Teatro Regio di Torino, la Compagnia Tardito-Rendina e Torinodanza; con l´aggiunta di nuove adesioni come: CIE ITT indipendence tanz thè?tre di Barbara Uccelli, l´Associazione Artemovimento, la Compagnia l´I.L.O.B.A., La Crisalide Danza e l´Associazione Culturale AnteScena. La tessera Pass Danza è gratuita, da´ diritto a sconti dal 20 al 30% sui biglietti? degli spettacoli e sarà disponibile presso le Organizzazioni aderenti e la biglietteria del Teatro Regio a partire da gennaio (per informazioni www.comune.torino.it/torinodanza). INFORMAZIONI E BIGLIETTERIA Biglietteria Teatro Regio, piazza Castello 215 Torino Tel. 011.8815.241/242/270 biglietteria@teatroregio.torino.it Un´ora prima degli spettacoli presso le relative sedi. Informazioni: Tel. 011.8815.557 Prezzi Focus 7 Teatro Nuovo e Teatro Juvarra Biglietti Teatro Juvarra: Posto Unico ? 8 (PassDanza ? 6,50) Biglietti Teatro Nuovo: Settore A ? 15 (PassDanza ? 12) - Settore B ? 10 (PassDanza ? 8) Abbonamento ai 5 spettacoli: Settore A ? 55 (PassDanza ? 45) - Settore B ? 40 (PassDanza ? 32). Vendita degli abbonamenti e dei biglietti dal 18 gennaio 2005 presso la biglietteria del Teatro Regio. Torinodanza piazza Castello 215 - 10124 Torino Tel. +39 011 8815259 Fax +39 011 8815268 torinodanza@comune.torino.it - www.comune.torino.it/torinodanza

Prossimi Eventi

Eventi del sito

sabato 27-mag-2017 -
domenica 28-mag-2017
sabato 27-mag-2017