Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
luned, 11 dicembre 2017 - 01:32
Condividi

SpettacoliLa Fabbrica Delle Idee 2006

Racconigi Festival 2 giugno - 11 luglio 2006
Rassegna Teatrale - sesta edizione

Promossa dal "Progetto Cantoregi - Voci Erranti", la rassegna "La Fabbrica delle Idee" ha per denominatore comune esperienze creative nei loro legami con la diversità, espresse da artisti "straordinari" proprio perchè "fuori dall´ordinario". Negli anni sessanta, in pieno boom economico, la fabbrica delle idee a Racconigi era l´ospedale psichiatrico.
Così, infatti, veniva sarcasticamente chiamata la struttura del manicomio, quasi a voler sottolineare la percezione della differenza di valori esistente tra la fabbricazione operaia dei beni materiali, degna di riconoscimento sociale, e la produzione visionaria di idee strane e bizzarre, di comportamenti abnormi e scandalosi, di "oggetti" immateriali socialmente censurabili. Oggi "La Fabbrica delle Idee" è una rassegna teatrale, promotrice essa stessa di un´utopia, di un progetto forse davvero sui generis, legato alla valorizzazione di opere d´arte che sono frutto del lavoro e della passione di persone con abilità differenti: beni resistenti a ogni forma di indifferenza e classificazione.

Al fine di infrangere il muro dell´esclusione, dei pregiudizi, dell´oblio, l´utopia raccontata accoglie il lavoro multiforme di artisti che fanno dell´impegno civile e sociale il centro della loro ricerca, ?diventando iniziativa concreta contro ogni forma di stigmatizzazione della diversità.

Il programma del festival si inaugura con "Omnes Colores" (2-3-4 giugno, ex-ospedale psichiatrico di Racconigi),nuovo spettacolo realizzato con il Laboratorio Integrato del Dipartimento di Salute Mentale-ASL n. 17, a seguito di una specifica attività laboratoriale. Il tema indagato, traendo anche spunto ed ispirazione dall´enorme quantità di opere pittoriche rinvenute negli archivi dell´ex ospedale psichiatrico di Racconigi - tutte caratterizzate per la prevalenza di un forte elemento cromatico - è il significato e l´importanza dei colori non solo nell´espressione artistica, ma anche nella vita, con tutta la simbologia che li accompagna.

Dal 4 al 7 luglio la Casa di Reclusione La Felicina di Saluzzo ospita lo spettacolo "Lividi" ,che fa seguito ad uno specifico laboratorio condotto da Grazia Isoardi.

La poesia di Alfonsina Storni è lo spunto per svolgere il tema dell´amore da un punto di osservazione inusitato, da una prospettiva insolita, quella di chi vive l´esperienza carceraria, dove che quel" ti amo"tanto desiderato, spesso soffocato, o disperato, si rivela, per chi avverte o crede di non avere più futuro,un´espressione vuota di senso, nient´altro che due parole logore, appunto stanche ( prenotazione obbligatoria- www.progettocantoregi.it ).

A concludere il festival sarà un "mostro sacro" del teatro italiano, Ascanio Celestini, che porterà in scena "La pecora nera", elogio funebre del manicomio elettrico, uno spettacolo che nasce dalla sedimentazioni di incontri, visite, esperienze avute con infermieri e medici delle strutture esistenti un

tempo, in regime manicomiale, accorpando anche i diari e le sensazioni di chi allora è stato oggetto di cure e trattamenti. Una drammaturgia personale e immaginaria, una raccolta di testimonianze ?autobiografiche che sono un viaggio nella concretezza e nella paura di chi ha vissuto sulla propria pelle l´avventura di una medicina fortemente intrusiva e repressiva (10-11 giugno, ex-ospedale psichiatrico di Racconigi e Scuola Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo, www.ascaniocelestini.it ).

Molto atteso Il Teatro de Los Andes con "Otra Vez Marcelo", scritto e diretto da Cèsar Brie, la vicenda di Marcelo Quiroga Santa Cruz, grande intellettuale boliviano, scrittore e artista, politico ribelle, rivive sulla scena, con corredo di immagini e di discorsi registrati,attraverso la storia d´amore che legò il

protagonista alla moglie Cristina, dall´adolescenza all´esilio .Un intreccio di virtù pubbliche e affetti privati su cui incombe una fine tragica, che ne accomuna la sorte a quella di tanti desaparecidos (9 giugno, ex-ospedale psichiatrico di Racconigi).

Completano il programma "Ketchuptroiane", che il Balletto Civile ? Danzarte Circuito Danza Lombardia ha liberamente tratto da Le Troiane di Euripide e Il mondo salvato sai ragazzini di Elsa Morante (7 giugno, ex-ospedale psichiatrico di Racconigi), "I fili", di e con Giulietta De Bernardi, Anna Fascendini, Joseph Scicluna(11 giugno,ex-ospedale psichiatrico di Racconigi ),"c", del gruppo Kinkaleri (16giugno, Salone d´Ercole Castello Reale di Racconigi, www.kinkaleri.it ). "Il verbo degli uccelli ? Anno II/In cerca di autore", progetto di Domenico Castaldo, in collaborazione con Katia Capato, creato con Piero Greco, Francesca Netto, Margherita Ortolani (18 giugno, exospedale

psichiatrico di Racconigi); "Paesaggio con fratello rotto ? Fango che diventa luce", di Mariangela Gualtieri per la regia di Cesare Ronconi (29 giugno, ex-ospedale psichiatrico di Racconigi); e "Genesi", liberamente tratto da La passione secondo G.H. di Clarice Lispec tor, di e con Lucilla Piagnoni, regia di Paola Rota (1 luglio,ex-ospedale psichiatrico di Racconigi, www.masjuvarra.it )

La sesta edizione della rassegna teatrale "La Fabbrica delle Idee-Racconigi Festival" si svolgerà dal 2 giugno all´11 luglio 2006, proponendo un cartellone di 10 spettacoli che avranno come sede non solo l´Ex-Ospedale Psichiatrico di Racconigi (Cuneo), ma il Castello Reale di Racconigi, la Casa di ?reclusione "La Felicina" di Saluzzo (Cuneo) e il Cortile della Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Via Volta, 35 a Saluzzo (CN).

.

INFO & PRENOTAZIONI

Ex Ospedale Psichiatrico di Racconigi, via Fiume, Tel/Fax: 0172.719624 -

333.1096214 - 338.3157459

Prossimi Eventi

Eventi del sito

mercoled 13-dic-2017
sabato 16-dic-2017