Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
sabato, 16 dicembre 2017 - 19:47
Condividi

VarieTORINO SPIRITUALITà

Domande a Dio. Domande agli uomini
19-24 settembre 2006

Pur rimanendo fedele all´impostazione originaria, Torino Spiritualità si arricchisce quest´anno di ulteriori contenuti, che ampliano e approfondiscono il suo nucleo centrale: il dialogo interreligioso e interculturale e la riflessione sulle tematiche attinenti la dimensione etica e spirituale dell´essere umano e sulle diverse forme di pensiero che questa assume nelle diverse culture e nei diversi orientamenti spirituali.


L´iniziativa, promossa dal Comitato Organizzatore Torino Spiritualità di cui fanno parte Antonella Parigi (Presidente), Chiara Stangalino, Roberto Tarasco, Gabriele Vacis, Giorgio Vasta, ha riscontrato l´anno scorso un grandissimo successo di pubblico.

La manifestazione è promossa dalla Città di Torino, dalla Regione Piemonte, dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione CRT, con il supporto della Fondazione del Teatro Stabile di Torino, la collaborazione di Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma, del Museo Nazionale del Cinema, di Torino Settembre Musica, della Consulta Torinese per la Laicità delle Istituzioni, e il sostegno del Gruppo Fondiaria SAI, del Gruppo Ferrino e dello IED.

Molte sono le novità di questa edizione: Giovani leader per la pace, un seminario di 14 giovani esponenti politici israeliani e palestinesi che hanno scelto il Piemonte per trovarsi e discutere di pace; un campus sul tema La tolleranza "conviene" organizzato in collaborazione con il Forum Regionale Giovani del Piemonte; Food for peace, un´iniziativa organizzata in collaborazione con Slow Food; una Piccola biblioteca della spiritualità alla Cavallerizza Reale; Domande al male, una sezione a cura di Ernesto Ferrero per Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma, che proporrà inoltre presso Atrium sei appuntamenti denominati Schegge; infine le Lezioni partecipate, una formula diversa di incontri.

Tra gli invitati di questa edizione di Torino Spiritualità: Sami Adwan, Fadèla Amara, Marc Augè, Haim Baharier, Tahar Ben Jelloun, Mauro Bergonzi, padre Enzo Bianchi, Stefano Boeri, Alexander Boraine, Pier Cesare Bori, Ken Bugul, Massimo Cacciari, Don Lugi Ciotti, Antonio Colajanni, Sergio Cofferati, Flavia Cuturi, Dan Bar-On, Roberta De Monticelli, padre Cesare Falletti, Jiso Forzani, Khaled Fouad Allam, Claude Geffrè, Philip Gröning, James Hillman, Mohsen Kadivar, Elias Khuri, Franco La Cecla, Pier Luigi Luisi, William Least Heat-Moon, Alessandro Lupo, Romano Madera, Alina Marazzi, Armando Massarenti, Alberto Melloni, Antonio Monda, Anita Nair, Antonello Nociti, Piergiorgio Odifreddi, Enzo Pace, Gioacchino Pagliaro, Laura Pariani, Maria Giovanna Parodi, Andrea Pacini, Giangiorgio Pasqualotto, Mario Perniola, Michelangelo Pistoletto, Massimo Raveri, Marco Revelli, Sergio Roda, Paolo Rossi Monti, Farian Sabahi, Gianluigi Ricuperati, Fernando Savater, Roberto Saviano, Emanuele Severino, Vandana Shiva, Guy Stroumsa, Younis Tawfik, Fiorella Terenzi, Lama G. Gedun Tharchin, Lea Tsemel, Roberto Vecchioni, Marco Ventura, Ugo Volli, Peter Warren Singer, Gustavo Zagrebelsky.

Nella serata di apertura, il 19 settembre, il Borgo Dora e il Cortile del Maglio ospiteranno Il borgo delle religioni, incontri, spettacoli, mostre e concerti legati alla cultura delle diverse religioni.

Torino Spiritualità appoggia l´iniziativa del Centro Italiano per la Pace in Medio-Oriente, e organizza un seminario a porte chiuse fra Young Leaders israeliani e palestinesi, al fine di favorire la ripresa del dialogo.

In collaborazione con il Forum Regionale Giovani del Piemonte e con l´Assessorato alla gioventù della Regione Piemonte, e con il contributo della Fondiaria SAI, del Gruppo Ferrino e dello IED, Torino Spiritualità organizza un Campus rivolto al mondo dell´associazionismo giovanile piemontese sul tema La tolleranza "conviene". Il campus prevede l´incontro e la discussione con alcuni grandi maestri della contemporaneità per individuare gli elementi necessari a costruire una società che sappia riconoscere nella tolleranza e nella solidarietà una delle spinte e dei motori dell´innovazione, della creatività e dello sviluppo economico.

Food for peace è un´iniziativa, in collaborazione con Slow Food, che vuole mostrare l´assurdità della guerra e del conflitto, proprio a partire da una riflessione sul cibo. A Borgo Dora e nel cortile della Cavallerizza Reale sarà messa in vendita una pietanziera contenente due cibi, uno arabo, l´altro israeliano.

I due cibi sono molto simili, perchè i popoli confinanti coltivano le stesse abitudini ?gastronomiche. Popoli che sembrano così lontani, sono in realtà molto vicini.

Inoltre, diversi ristoranti torinesi proporranno un menu, Il sapore della pace, studiato apposta per Torino Spiritualità, unendo gusti e sapori apparentemente inconciliabili, che nel escolarsi ritrovano armonia.

Alla Cavallerizza Reale, in collaborazione con la libreria Torre di Abele, sarà organizzata una Piccola biblioteca della spiritualità. La libreria selezionerà una serie di titoli sui temi di Torino Spiritualità.

Cuore della manifestazione saranno i molteplici incontri con studiosi di diversa formazione e orientamento ? filosofi, teologi, storici delle religioni, scrittori, giornalisti, scienziati, personalità della politica e dell´economia ? nel corso dei quali verranno affrontati temi cruciali della nostra contemporaneità.

Per l´edizione di quest´anno, il Comitato Scientifico ? composto da Antonella Comba, Khaled Fouad Allam, Marco Fracon, Svanimi Hamsananda Giri, Stefano Levi della Torre, Alberto Melloni, Stefano Piano, Elena Viviani ? ha lavorato su tre tematiche: L´Oriente al di là dell´Occidente; Conflitti, convivenze e riconciliazioni; le Nuove moralità: il valore del silenzio.

All´interno di ogni sezione lectio magistralis, controversie, dialoghi oppure lezioni partecipate. La lezione partecipata, un´altra novità di questa edizione, consiste in un incontro a numero chiuso, gratuito ma con l´obbligo di iscrizione, in cui i partecipanti possono ascoltare ma al tempo stesso possono liberamente porre domande e dire la loro opinione, facendo scaturire i contenuti da un rapporto dialogico.

Obiettivo di questa formula di incontri è quello di creare un approccio meno passivo o semplicemente frontale e più partecipativo, in modo che la conoscenza scaturisca dal dialogo e dal confronto con un maestro, modello molto antico ma oggi in disuso a favore di un assorbimento acritico.

Per L´Oriente al di là dell´Occidente sono previsti due percorsi: uno che analizza la banalizzazione della filosofia e delle religioni orientali compiuta dall´Occidente, l´altro che vorrebbe porre in luce alcuni temi fondamentali sia del buddismo sia dell´induismo con cui il mondo occidentale dovrebbe seriamente confrontarsi.

La sezione Conflitti, convivenze e riconciliazioni si propone di elaborare le motivazioni del conflitto, le possibilità di riconciliazione e le necessità della convivenza. Come prevenire i ?conflitti o come uscirne attraverso la riconciliazione è problema attuale e insieme argomento centrale delle grandi tradizioni sapienziali filosofiche, religiose, politiche e psicologiche. Ma il superamento del conflitto e la riconciliazione sono possibili solo se si riconosce l´esigenza della convivenza, ovvero di una comune cittadinanza nel mondo.

Le nuove moralità è una sezione monografica, dedicata quest´anno al valore del silenzio da molti mesi al centro dell´attenzione mediatica. Moda o segno dei tempi, il parlare del silenzio evidenzia un´esigenza vera e un elemento necessario in tanti ambiti dell´esistenza umana.

Infine Domande al male, sezione dedicata al tema centrale di tutte le filosofie e religioni, curata da Ernesto Ferrero per Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma.

Sempre nei giorni di Torino Spiritualità si svolgerà un convegno, promosso dal Centro Interculturale della Città di Torino, sul tema Pluralismo religioso e modelli di convivenza. Molti gli studiosi riuniti per confrontarsi sulla possibilità di convivenza tra religioni diverse.

La parte spettacolare prevede la collaborazione con Torino Settembre Musica, con il Teatro della Valdoca e con il festival Il sacro attraverso l´ordinario, appuntamento annuale di Mutamento Zona Castalia.

Tantissimi gli spettacoli ospitati da Torino Spiritualità, tra cui spiccano il concerto di Laurie Anderson, Il Cantico dei Cantici con Raffaella Giordano e Misterioso concerto con Mariangela Gualtieri e Dario Giovannini.

Presso il Museo Nazionale del Cinema, verranno proposti diversi incontri con successiva proiezione di film, legati alle tematiche affrontate in questa edizione.

La Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino organizzerà al Pala*censored*sas e al Castello del Valentino due mostre dal titolo Architetture per la Spiritualità e l´accoglienza, risultato del lavoro degli studenti che hanno interpretato attraverso l´architettura il concetto di dialogo tra etnie e religioni differenti.

Recuperando il nucleo centrale che anni fa diede origine a Domande a Dio. Domande agli uomini, Torino Spiritualità proporrà letture commentate dei testi sacri delle diverse tradizioni religiose, cercando interpretazioni che ne mettano in luce il carattere universale e la contemporaneità.

Per informazioni: www.torinospiritualita.org


TORINO SPIRITUALITà

Corso Taranto 160 ? Torino

Tel. +39 011 19703642

Tel. +39 011 19703643

segreteria@torinospiritualita.org

Prossimi Eventi

Eventi del sito

sabato 16-dic-2017