Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
gioved, 30 marzo 2017 - 22:24
Condividi

SpettacoliINTERPLAY/09. Festival Internazionale di Danza Contemporanea

Daniele AlbaneseDal 18 al 27 maggio 2009 avrà luogo Interplay/09 Festival Internazionale di Danza Contemporanea, giunto quest’anno alla sua nona edizione, ospiterà nomi della danza internazionale insieme a nuovi e promettenti emergenti che si sono distinti nei maggiori festival di danza in Italia e all’estero. Protagonisti coreografi provenienti da Canada, Germania, Israele, Svizzera, Francia... e poi ancora dall’Italia con coreografi provenienti da Marche, Toscana, Veneto, Emilia Romagna, Lazio... e naturalmente dal Piemonte. Tutti gli spettacoli sono prime Nazionali o Regionali.


Il festival si svolge con il sostegno e la collaborazione di Torino Danza, il Teatro Stabile e il Teatro Regio di Torino e con il supporto della Regione Piemonte e del MIBAC.
Come per le edizioni passate continuano le collaborazioni con gli organizzatori di importanti manifestazioni, rivolte alla danza contemporanea ed emergente, in particolare con coloro che pongono la loro attenzione al sostegno e alla circuitazione dei giovani coreografi, infatti il festival Interplay è l’unico partner italiano di due network internazionali: il Festival francese Les Repérages-Lille, dove vengono coinvolti 15 paesi e il circuito Dance Roads con altri 4 partner internazionali. In Italia, come rappresentante del Piemonte, è nel network ANTICORPI XL che coinvolge 8 organizzatori appartenenti a 8 regioni italiane, con lo scopo di promuovere e sostenere la giovane danza italiana.

Dopo il successo dell’anno scorso, anche quest’anno replicheremo il Laboratorio di Scrittura Critica, riservato agli studenti dell’Università degli Studi di Torino, afferenti ai corsi di laurea dedicati alle discipline dello spettacolo, realizzato in collaborazione con il CRUD, Centro Regionale Universitario per la Danza e diretto dal gruppo Critico Altre Velocità (www.altrevelocità.it ).

 

L’Associazione Altre Velocità è formata da un gruppo di osservatori e critici delle arti sceniche. Il laboratorio si propone di mediare l’incontro fra linguaggi della danza contemporanea e il pubblico, promuovendo un’attiva fruizione dell’evento, invitando gli studenti a riconoscere e coltivare il proprio ruolo di spettatore critico e attore consapevole della cultura del proprio tempo.
 
Il 18 maggio siapre ilFestival Interplay con un evento speciale, una sorta di RAVE DI DANZA, ospiti 10 compagnie nazionali e internazionali che si alterneranno con spettacoli in urbano e in teatro, dalle ore 17.00 alle 24.00 presso il Teatro Vittoria e la zona pedonale di via Amendola. Un modo per avvicinare il pubblico alla danza contemporanea, per creare un evento che ponga l’idea di spazio teatrale ed evento performativo diverso e rivolto a tutti. Cena in teatro compresa nel biglietto d’ingresso, accompagnata anch’essa da eventi performativi e finale con musica dal vivo, una volta terminati gli spettacoli, per lasciare spazio ai coreografi, danzatori, pubblico... per una libera improvvisazione sul palcoscenico.
Gli appuntamenti cominciano alle ore 17.00 in urbano, appuntamento alla fermata dell’autobus N12 in Via XX Settembre, dove comincia la performance di Roberto Castello e Alessandra Moretti, componenti della Compagnia Aldes, con “Scena da un Matrimonio” in versione urbana, la performance inizierà sull’autobus e   proseguirà in via Amendola, la strada pedonale di fronte al Teatro Vittoria. A seguire sempre in urbano “In a Landscape” di Daniele Albanese, coreografo sostenuto dal progetto Pact-zollverein di Essen nel ’06, ha presentato i suoi lavori in diversi festival tra cui Fabbrica Europa (Fi), Teatro Comunale di Ferrara e PS122 di New York. Sempre in urbano, nella vetrina del negozio Borbonese, in via Amendola, ci sorprenderà con la sua amara ironia la performance dei Tardito-Rendina, compagnia torinese sostenuta negli anni da Drosera festival, Torinodanza, Volterra Teatro...
Alle 19.30 gli spettacoli si spostano in teatro, dove comprensivo nel prezzo del biglietto (10,0 euro) ci sarà un buffet con performance della genovese Olivia Giovannini in mezzo al pubblico, trasformandolo in co-protagonista dell’evento.
 
Alle 20.30 gli spettacoli proseguiranno sul palco, a cominciare da ”Acerbo” della compagnia romana Maddai, finalista al Premio Equilibrio 2008, ha partecipato a diverse rassegne e festival tra cui Enzimi, Uovo, Ammutinamenti, Danza Urbana ...con questo progetto coreografico indaga sull’incompiuto, esponendo gli interstizi più nascosti del processo coreografico. A seguire la coreografa israeliana Iris Erez, in “Temporary” lavoro presentato nel 2007 a BMotion, il festival dedicato alle avanguardie della danza di Bassano del Grappa e poi il coreografo Fabrizio Favale di Bologna, danzatore solista della compagnia Virgilio Sieni dal ’91 al ’98, presente con i suoi lavori in importanti festival nazionali e internazionali, ad interplay/09 con “Il Gioco del Gregge di Capre. Subito dopo dall’Olanda “Maquillages”, spettacolo che si è distinto in occasione del MaYDaY Festival di Anversa, della coreografa Elisabetta Consonni e della video artista Enrica Magnolini, italiane da anni residenti all’estero. Chiudono la parte performativa della serata l’ironica performance della giovanissima Helen Cerinain “F.S.A.”, segnalata dal circuito AnticorpiXL ‘08 e la nuova creazione del torinese Dario La Stella  in Cresta-Variazione in tempi brevi. Tutti i coreografi, danzatori sono poi invitati a risalire sul palco per partecipare a turno, tutti assieme, col pubblico...ad una improvvisazione collettiva su musica dal vivo.
Le serate proseguono nei giorni 19,20,21,25,26,27 maggio con ospiti altre importanti compagnie nazionali e internazionali, tutti gli spettacoli cominciano alle ore 21.00, tranne per la serata alla Lavanderia a Vapore di Collegno del 21 maggio, in cui il pubblico è invitato dalle 19,30 per un aperitivo di inaugurazione prima degli spettacoli che cominceranno dalle 20,30.
 
Il 19 maggio, presso il teatro Astra, ospite per la prima volta in Italia la compagnia israeliana di Aviv Eveguy con lo spettacolo “Animus” con tre danzatori e le musiche originali di Ori Drumer uno dei più significativi compositori della nuova scena musicale israeliana. Il coreografo Aviv EveGuy si è diplomato all’Alvin Ailey American Dance Center di New York, ha presentatao i suoi lavori a Berlino, Shangahai, Lettonia, New york... Nel 2006 riceve il premio dell’American Israel Culture Foundation per il lavoro “Room of tounghts”, creato con la coreografa Maya Brinner e il videomaker Ido Cohen-Alloro.
A seguire la suggestiva e intensa performance di Alessandro Sciarroni, segnalato dalla critica italiana e straniera come sensibile interprete della nuova scena contemporanea (F. Quadri, V. Ottolenghi, e altri), il quale presenta “Your Girl”, spettacolo finalista al premio internazionale della Performance di Drò-Trento .
 
Il 20 maggio serata ANTICORPI EXPLO’, ospiti tre coreografi selezionati alla Vetrina della Giovane Danza d’Autore che si è tenuta a Ravenna (sett-’08), a cura del network ANTICORPI XL, formato da 8 organizzatori appartenenti ad altrettanti regioni italiane, con lo scopo di sostenere e promuovere la giovane danza d’autore, di cui il festival Interplay è il partner del Piemonte.
Apre la serata la coreografa Chiara Frigo con la performance “Takeya Female Version, vincitrice di GD’A Veneto ’08 (migliore giovane danz’autrice), nello spettacolo mette in competizione velocità fisica e mentale.
A seguire lo spettacolo “YY” di Aldo Torta e Stefano Botti della compagnia Tecnologia Filosofica di Torino entrato nel circuito Anticorpi XL , ha replicato lo spettacolo in 7 città italiane . Infine “Untlided# 425” di Luca Nava (di Bologna), con il suggestivo lavoro ispirato ad un’opera dell’artista americana Cindy Sherman.
 
Il 21 maggio il programma prosegue con tre giovani coreografe rappresentative della nuova danza nazionale, vincitrici negli anni di premi, segnalazioni, produzioni importanti sia nazionali che internazionali.
La sede sarà quella del nuovo teatro dedicato alla danza la Lavanderia a Vapore della Certosa Reale di Collegno. La serata comincerà alle 19,30 con un APERITIVO di inaugurazione e dalle 20,30 si prosegue con gli spettacoli.
In apertura la bolognese Simona Bertozzi vincitrice del concorso GD’A ’07 –miglior danz’autore dell’Emilia Romagna, in Terrestre, opera realizzata nell’ambito dell’importante progetto internazionale Choreoroam/The Place (G.B.) e vincitore del bando Residenza Fondo Fare Anticorpi, in collaborazione con React!-Residenze Artistiche.
A seguire lo spettacolo vincitore del Premio Equilibrio-Roma ’08: Pausa Paradiso” di Samuele Cardini e Marina Giovannini, provenienti dalla compagnia di Virgilio Sieni,
in questo lavoro indagano spazi immaginari , per giungere alla scoperta di uno luogo abitato da gesti e da pause, uno spazio di equilibrio tra opposti.
Ed infine la torinese Ambra Senatore, vincitrice quest’anno del Premio Equilibrio ’09, per Interplay/09 presenta una rielaborazione dello spettacolo Maglie, presentato in forma di studio l’anno scorso per il progetto inter-regionale Spazi per la Danza Contemporanea sostenuto dall’ETI e dal MIBAC in collaborazioni con la Regione Piemonte .
 
Le ultime date del festival proseguono nella sala della Manica Corta della Cavallerizza Reale, in Via Verdi 9, sempre alle ore 21,00.
Il 25 maggio, in prima nazionale il coreografo francese Gilles Verièpe propone “Zoet”, una pièce fresca e piena di spontaneità, improntata come tutti i lavori di Verièpe alla naturalezza e al tempo stesso alla cura dei dettagli. L’universo sonoro e le luci di Begoña Garcia arricchiranno la danza dei performers coinvolti, di nuove percezioni. A seguire, la giovane coreografa svizzera Laurence Yadi con le musiche eseguite dal vivo da Nicolas Cantillon in “On Stage”, spettacolo breve ma intenso, marcato da movimenti di estrema e costante intensità. I giovani interpreti, supportati dalla Città di Ginevra, hanno già partecipato a numerosi ed importanti Festival europei.
 
Il 26 maggio, torna ad Interplay la formazione romana indipendente MK di Michele Di Stefano con “Comfort”, uno spettacolo “geografico” che attraversa dei territori senza mappa, indagando lo spazio e il tempo alla ricerca di una soluzione al senso di appartenenza del corpo “fuori di sé”. Michele Di Stefano è stato il vincitore nel 2000 del premio Danza&Danza per il contemporaneo. “Comfort” ha debuttato al Palladium di Roma nel maggio 08 ed è stato selezionato per il IX Indonesian Dance Festival di Jakarta e lo Sparks Festival of Electronic Art di Minneapolis. MK è una delle cinque compagini internazionali alle quali è dedicato il libro “Corpo sottile - uno sguardo sulla nuova coreografia europea” (UbuLibri, Milano 03).
Seguirà la compagnia canadese di Mélanie Demers con lo spettacolo “Les Angles Morts”, con in scena il bravo compositore e danzatore diversamente abile Jacques Poulin Denis. Lo spettacolo è sostenuto dal Conseil des Arts du Canada, e dal Consell des Arts et des Lettres del Quebec. Ha potuto usufruire di residenze creative in Belgio e Usa ed è andato in tournée in diversi paesi tra cui Giappone, Usa, Francia e Sud Africa. Grazie ad una residenza a Nairobi, Mélanie Demers va riconsiderando il suo approccio alla danza in base al ruolo che essa ha e può rivestire nella società.
 
Chiuderanno il Festival la sera del 27 maggiola compagnia tedesca di Katja Wachter con un lavoro sul tema di Amleto. In scena due danzatrici emulano abilmente la lotta fisica e spirituale dei protagonisti, stigmatizzata in glaciali incontri/scontri fra gli arti superiori .Vincitrice negli anni di numerosi premi per la coreografia, tra cui nel 1998 dell’International coreographers competition di Hannover, del best perfomer al Dance festival Kalisz in Polonia nel 2005 e nel 2006 dell’International Solo - Dance - Theatre Competition in Stuttgart.
Chiude il festival la compagnia fiorentina Kinkaleri, che ritorna ad Interplay con lo spettacolo “The hungry March Show - Yes, Sir!”, in cui continua il percorso di ricerca fra le pieghe della coreografia e, come nei lavori precedenti, si avvale dell’improvvisazione, in questo caso non come elemento portante dell’evento, piuttosto come pratica attiva della messa in scena, stratagemma per una vitalità necessaria allo spettacolo stesso. La compagnia è vincitrice del premio UBU 2002.
 
INTERPLAY/09
Festival Internazionale di Danza Contemporanea
18-27 maggio 2009
Torino
 
Teatro Vittoria
Teatro Astra
Cavallerizza Reale
Lavanderia A Vapore della Città di Collegno
 
Direzione artistica Natalia Casorati
 
in collaborazione con
 
Les Repérages - Danse à Lille
Rete Anticorpi XL - Regione Emilia Romagna, progetto ANTICORPI Rete regionale coordinata da CANTIERI - Regione Marche AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali - Regione Piemonte MOSAICO INTERPLAY- Regione Veneto OPERAESTATE FESTIVAL VENETO ARTEVEN CIRCUITO TEATRALE REGIONALE- Regione Puglia TEATRO PUBBLICO PUGLIESE, Regione Campania PROGETTO PUNTA CORSARA, Regione Umbria TEATRO STABILE DELL’UMBRIA, Regione Lombardia ASSOCIAZIONE ARTEDANZAE20
 
 

 

Informazioni:

date: 18-19-20-21-25-26-27 Maggio 2009

luoghi:

Teatro Vittoria, via Gramsci 4 - Torino

Cavallerizza Reale, Manica Corta, via G. Verdi 9 - Torino

Teatro Astra, via Rosolino Pilo,6 – Torino

Lavanderia A Vapore della città di Collegno-Certosa Reale, Via Pastrengo ang Via Tampellini - Collegno (To)

 

inizio spettacoli: ore 21.00

costo biglietto: intero 9,00 euro – ridotto 7,00 euro
 

INFO:

www.mosaicodanza.it

011 6612401

Prossimi Eventi

Eventi del sito

sabato 01-apr-2017
domenica 02-apr-2017
sabato 08-apr-2017
sabato 15-apr-2017
gioved 20-apr-2017