Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
martedì, 22 agosto 2017 - 13:20
Condividi

SpettacoliNuove creatività a Spazio Piemonte 2010

Tre coreografi piemontesi presenteranno in prima assoluta le loro nuove creazioni all'evento/vetrina SPAZIO PIEMONTE 2010 che si terrà il 14 e 15 maggio 2010 alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino (corso Galileo Ferraris, 266).
Stefano Mazzotta ed Emanuele Sciannamea della compagnia di danza Teatrofficina Zerogrammi, presentano la performance Mappugghje. Prima Variazione, che costituisce il primo di tre capitoli del più ampio progetto “Mappugghje”, creazione per danza, voce e immagine ispirata all’omerica Penelope.

“...una danza, minuta e maniacale, che narra l'indaffarata attesa. Piccole speranze tra movimenti annoiati. Silenzi, attesa, tempo del non fare, tempo del ricordo, tempo dell'ascolto, attesa ed occhi che guardano intorno. L'attesa dell'eroe diventa l'immaginazione del grande ritorno.”
 
Barbara Altissimo, danzatrice e fondatrice della compagnia LiberamenteUnico, presenta la performance Eroina mia eroina, una commistione di voci e corpi nello spazio che coinvolge lo spettatore attraverso un tappeto sonoro, accompagnandolo in un viaggio alla scoperta di Eroina/corpo, una creatura nata da una mancanza. “Una guerra di pensieri, parole e gesti sonori che dura da sempre.”
 
Daniele Ninarello, Florian Lasne e Daniela Paci, coreografi dell'Associazione Liquirizia/Colletivo Burak, presentano la performance Accendi la luce definita uno "studio sul limite". Il quintetto, composto da un attore, un danzatore, due danzatrici e una musicista, analizza il mondo del possibile e dell’impossibile, partendo dal concetto di inabilità. “Superare l’inabilità rende l'uomo in grado di grandi e piccoli cambiamenti.“
 
SPAZIO PIEMONTE 2010 costituisce la terza e ultima tappa del progetto interRegionale Piemonte-Lazio-Campania Spazi per la danza contemporanea, realizzato con la collaborazione e il coordinamento dell’Ente Teatrale Italiano.
I risultati conseguiti nei primi tre anni di attuazione del progetto, attraverso i percorsi intrapresi e le relazioni attivate, hanno fatto di questa esperienza un vero e proprio modello di collaborazione interistituzionale, che ha fatto proficuamente incontrare idee, progettualità, professionalità ed esperienze.
 
La sperimentazione attraverso i tanti linguaggi espressivi contemporanei, la formazione e la crescita di danzatori e coreografi attraverso il confronto con le realtà nazionali ed europee, il rinnovamento generazionale, la nascita di reti e progetti artistici e organizzativi hanno guidato da sempre questo progetto triennale che, dal 2007 al 2009, ha visto la realizzazione di una serie di iniziative volte a intessere per gli artisti delle tre regioni una rete di interrelazioni, un network di fruttuose occasioni di conoscenza, di confronto e di concrete opportunità di ospitalità, di formazione e di perfezionamento.
La sezione piemontese del progetto ha posto significativamente l’accento sui giovani artisti e sul sostegno alla produzione: a seguito di un bando pubblico sono stati individuati, per il terzo anno consecutivo, un gruppo di giovani coreografi, ai quali è stata offerta la possibilità di realizzare delle brevi coreografie, da presentare a SPAZIO PIEMONTE 2010.
 
Questo evento/vetrina chiude un importante e innovativo progetto di sostegno alla giovane produzione coreografica. Lo sguardo dell’artista ha incontrato lo sguardo dei critici e degli operatori nel momento stesso dell’ideazione: uno sguardo esterno che si è fatto sostegno, ma anche stimolo e accompagnamento al percorso creativo. La creazione coreografica si è fatta quindi processo per accogliere contributi altri e riflessioni. 
 
Spazi per la danza contemporanea è un progetto che ha generato luoghi ideali per la creazione, ma anche per la fruizione: spazi per i danzatori, gli spettatori, i critici e gli operatori, spazi che sono diventati preziosi momenti di incontro per la ricostruzione di un dialogo indispensabile a interrompere quell’isolamento che troppo spesso accompagna il lavoro artistico.
Ad ospitare SPAZIO PIEMONTE 2010 sarà anche quest’anno la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, vera e propria 'fabbrica' del teatro e della cultura (vi abitano Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, Onda Teatro e Unoteatro): con i suoi diversi spazi polivalenti e la sua ininterrotta attività di produzione artistica, ospitalità e formazione didattica è oggi uno dei più importanti teatri stabili.
 
 
 
Info
Casa Del Teatro Ragazzi e Giovani
Corso Galileo Ferraris n. 266 - 10134 Torino
tel +39 011 19740266
 

Prossimi Eventi

Non ci sono nuovi eventi