DIFFERENTI SENSAZIONI XXIII - festival internazionale delle arti

lunedì, 06 settembre 2010 - 18:15

La XXIII edizione del Festival Internazionale delle Arti “Differenti Sensazioni”, ideato e diretto da Stalker Teatro / Officine CAOS, si svolgerà dal 15 al 18 settembre 2010 a Biella, a Palazzo Ferrero, nel suggestivo borgo storico del Piazzo, sede della Residenza Multidisciplinare “Arte Transitiva”. Inserita nella rete dei festival di Piemonte dal Vivo, la manifestazione è articolata come di consueto in serate multiple: a partire dalle ore 21.00, quattro “percorsi spettacolari” che accostano lavori di ricerca, teatro, danza e musica per un totale di dodici interventi, per offrire uno sguardo variegato sulle nuove tendenze dell’arte performativa italiana e internazionale. 

Ogni percorso poi, obbedendo a quella che negli anni è diventata una tradizione di Stalker, si concluderà con un momento conviviale per riunire gli artisti e il pubblico, vero co-protagonista della serata.
 
Come primo e più longevo festival del Piemonte dedicato alle arti contemporanee dello spettacolo, “Differenti Sensazioni” è sempre andato alla ricerca di novità e proposte inconsuete da tutta Europa, senza tuttavia trascurare il fermento artistico locale.
Anche quest’anno, oltre a compagnie provenienti da diverse regioni italiane e gruppi internazionali, saranno in programma alcuni gruppi biellesi: il collettivo multidisciplinare Opificiodellarte, che in collaborazione con la danzatrice e coreografa di fama internazionale Gabriella Maiorino presenta una performance sul tema delle relazioni interpersonali; il coreografo Stefano Aggio con un lavoro sull’abbraccio e sulla sua rappresentazione nell’arte; il Maxduo che, insieme al chitarrista cubano Dany “Labana” Martinez, unisce il jazz tradizionale alle sperimentazioni della musica elettronica.
Da Torino e provincia arrivano invece il Faber Teater, con un travolgente spettacolo itinerante ispirato all’Anabasi di Senofonte; Il Barrito degli Angeli di Fabrizio Galatea, con una grottesca rivisitazione del mito del grande fratello a metà strada tra Orwell e il format televisivo; la lanciatissima compagnia di teatro-danza Tecnologia Filosofica con un delicato a-solo di Francesca Cinalli.
 
Proposte di nuova drammaturgia italiana arrivano poi da Macerata, con il lavoro del Teatro Rebis ispirato all’universo poetico di Sylvia Plath; da Arezzo, con la compagnia Capotrave e il suo inquietante Virus, riflessione allegorica sul male, sul contagio e sulla responsabilità; da Savona, con l’ironico omaggio manzoniano dei Salamander; da Roma, con Amnesia Vivace e l’acclamatissimoEcce robot! di Daniele Timpano.
 
Arricchiscono il programma la compagnia spagnola Señor Serrano, che presenta in Italia l’anteprima del nuovo lavoro,Katastrophê, indagine sul concetto di “catastrofe” come chiave di lettura della storia umana, e il duo olandese-argentinoEzequiel Sanucci e Lydia Müller, con il loro tango contaminato da danza contemporaneo, teatro e video-arte.
 
 
BIGLIETTI:
€ 7 intero, € 5 ridotto
 
CONTATTI:
officine caos| stalker teatro
info@stalkerteatro.net
www.stalkerteatro.net
t. +39.011.7399833
 

 


COORPI
http://www.coorpi.org/article.php/20100906181527569