Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
marted, 17 ottobre 2017 - 09:34
Condividi

SpettacoliTorinodanza - Lo sguardo del regista e coreografo Platel

Les ballets C de la B - PRIMEROL’edizione 2010 di Torinodanza Festival - un progetto della Citt di Torino, realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, della Regione Piemonte e del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attivit Culturali) e la sponsorizzazione di Fondiaria SAI, in collaborazione con Fondazione Teatro Regio, Provincia di Torino, MITO SettembreMusica e Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte - si articola dal 7 settembre al 13 novembre 2010 in tre “focus”, tre distinti nuclei tematici volti ad indagare e presentare l’eterogenea fisionomia della danza contemporanea: Miti, che ruota intorno alla formalizzazione estetica e alla bellezza del gesto fisico legato alla musica, Scene dagli anni Ottanta, che recupera le radici del contemporaneo attraverso alcuni capolavori della storia della danza, e Platel e les ballets C de la B, che esplora la contrapposizione tra dolore e speranza attraverso lo sguardo incantato ed emotivo di Alain Platel e della compagnia da lui fondata.


Platel e les ballets C de la B - la terza sezione di Torinodanza Festival 2010 che coincide con Prospettiva 2, la rassegna teatrale legata alla contemporaneit del Teatro Stabile di Torino che giunge quest’anno alla sua seconda edizione - esplora, attraverso lo sguardo del regista e coreografo belga Alain Platel e della compagnia da lui fondata, la contrapposizione tra ferita e bisogno di riscatto, tra dolore e speranza: estremi che svelano il segreto della vitalit umana. 

Venerd 29 e sabato 30 ottobre, alla Cavallerizza Reale, andr in scena, in prima italiana, Primero erscht, la nuova creazione diLisi Estaras con les ballets C de la B coprodotta da Torinodanza.

La Estaras e cinque performer rivivono il luogo delle“prime volte” sulle note della musica klezmer, appositamentecomposte dal clarinettista Yom, cara ai ricordie alle origini della stessa Estaras. Sulla scena un pratoverde e mobili antichi di legno scuro per ricrearel’immagine di un parco giochi o pi precisamente«un soggiorno di ricordi».

 
Amico sin dal 2006 di Torinodanza, dove ha gi presentato vsprs e piti!, Alain Platel giunge ora a debuttare in Italia con altre due coproduzioni del festival, entrambe presentate in prima italiana.
Out of Context - for Pina, alle Fonderie Limone di Moncalieri il 9 e 10 novembre, un omaggio alla grande artista Pina Bausch. Con questo nuovo lavoro il fondatore e coreografo-regista dei les ballets C de la B riparte alla ricerca di un linguaggio del movimento che esprima l’inconscio, l’arbitrario, l’incontrollato. Spasmi, convulsioni e tic disseminano la coreografia. Scrive la drammaturga Hildegard De Vuyst: «Out of Context si colloca in uno spazio mentale, un tuffo nei meandri dell’esistenza, alla ricerca delle radici dell’infanzia e della preistoria. Di qualcosa che si trova nell’uomo e nell’animale, una sorta di armonia che supera la dualit tra bello e brutto, bene e male, tu ed io, individuo e comunit».
 
Venerd 12 e sabato 13 novembre, sempre alle Fonderie Limone di Moncalieri, verr presentato Gardenia di Alain Platel e Frank Van Laecke, titolo che ha il nome di un fiore cui attribuito il significato della sincerit. Lo spettacolo, scrive Marinella Guatterini, « un progetto nato nell’ottobre 2009. Sottoponendo a Platel e Van Laecke l’inquietante film di Sonia Herman Dolz, Yo soi as, in cui si penetra nei meandri della Bodega Bohemia, un cabaret di travestiti di Barcellona, incontrando le vite private di un memorabile gruppo di attempate Drag Queens, Vanessa Van Durm ha sollecitato la fantasia dei due registi e del compositore Steven Prengels. Cos nato Gardenia, a sua volta una pice sulle speranze e le illusioni coltivate e perdute, di cui la Van Durme interprete assieme ad altri amici transessuali e travestiti».
 

Accanto a questi spettacoli, nel quadro di una crescente attenzione che Torinodanza vuole rivolgere al rapporto fra cultura e societ, stata organizzata con les ballets C de la B una serie di attivit collaterali dal titolo laB. A partire dal 18 ottobre la compagnia curer per tre settimane un grande atelier di formazione che dar vita ad un esito di laboratorio presentato sia a Torino sia a Milano, grazie alla collaborazione con la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi. Una breve performance sar inserita nelle repliche dello spettacolo Out of Context - for Pina. La compagnia, infine, terr incontri presso l’Accademia Albertina delle Belle Arti, l’Universit degli Studi di Torino, la Casa Circondariale “Lorusso Cotugno” e il Circolo dei Lettori.

Relativo a..

Prossimi Eventi

Eventi del sito

venerd 20-ott-2017
venerd 20-ott-2017 -
sabato 21-ott-2017
sabato 21-ott-2017 -
domenica 22-ott-2017
sabato 21-ott-2017
sabato 28-ott-2017 -
domenica 29-ott-2017