Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
domenica, 28 maggio 2017 - 10:36
Condividi

SpettacoliL’edizione 2012 del Festival Torinodanza

CervantesL’edizione 2012 del Festival Torinodanza - organizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), della Regione Piemonte, della Città di Torino, realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino in collaborazione con Provincia di Torino, Città di Moncalieri, Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte, Prospettiva, Teatro Regio Torino, Unione Musicale, MITO SettembreMusica, Festival Interplay, CRUD Centro Regionale Universitario per la Danza Bella Hutter, PRIX Italia, Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani, Ambasciata di Israele in Italia/Ufficio culturale, Japan Foundation - investigherà, dal 12 settembre al 24 novembre 2012, le dimensioni meno conosciute e più giovani della danza, e investirà sul futuro con un focus dedicato a giovani spettatori e giovani interpreti.

 


Una programmazione a 360°, che permetterà di scoprire nuove generazioni e nuove geografie della creazione, senza dimenticare i grandi maestri, come Philippe Decouflé che inaugurerà il Festival.

 

«Dopo un’edizione dedicata ai grandi della danza, quasi per sottolinearne il ruolo di “bussole” della creazione artistica - scrive

Gigi Cristoforetti, Direttore artistico del Festival -, in questo 2012 proviamo ad alzare lo sguardo, ricordandoci che le nostre scelte di oggi incidono sull’avvenire di artisti e spettatori. Quello che presenteremo sarà perciò un festival complementare - rispetto ai precedenti - che vogliamo dedicare allo spettatore curioso, quello che non attende solo il ritorno di Decouflé o dei ballets C de la B, ma che vuole anche scoprire novità, ed essere aggiornato sulla continua ibridazione dei linguaggi che caratterizza la scena continentale. Un’edizione dedicata anche a quegli artisti più giovani e vivaci, o provenienti da mondi lontani, che rischiano - come tutti i giovani - di essere schiacciati dalla crisi nonostante le loro qualità. Questa progettazione prende corpo nel focus principale, titolato Sguardi distanti, fil rouge dell’intera rassegna. E vedremo che nello scoprire talenti ci troviamo associati a manifestazioni importanti, come il Festival d’Avignon o la Biennale de la Danse di Lione.

Parallela a quest’apertura artistica, vi è un’apertura altrettanto netta verso nuove fasce di pubblico, da invitare e coinvolgere pensando proprio al futuro. Anzi, al Domani, come s’intitola il focus dedicato alla danza per giovani spettatori, con giovani danzatori protagonisti. Ancora una volta, ecco il mondo di oggi e l’arte che lo rappresenta».

 

Torinodanza 2012, come gli scorsi anni, proseguirà la sua collaborazione con MITO SettembreMusica accomunando i primi due spettacoli di questa edizione nella sezione Miti. Un appuntamento straordinario inaugurerà la nuova edizione del Festival: Philippe Decouflé proporrà in prima italiana alle Fonderie Limone di Moncalieri, il 12 – 13 – 14 settembre, Panorama, un “best of” delle sue celebri coreografie, un colpo d’occhio nel caleidoscopio della genialità dell’artista. Brani tratti dai suoi capolavori si succedono, aiutandoci a ricostruire il mondo di uno dei coreografi più ricchi di talento e inventiva. Il secondo appuntamento sarà con la compagnia newyorkese Cedar Lake Contemporary Ballet, diventata in breve tempo la migliore compagnia di danza contemporanea americana, che grazie all’esplosiva miscela combina il talento di sedici danzatori con le creazioni dei coreografi più ricercati del momento: alle Fonderie Limone con Orbo Novo, il 18 settembre, tornerà a Torino il belga-marocchino Sidi Larbi Cherkaoui, con la sua capacità di imprimere una dimensione poetica alla forza dirompente del movimento; il 20 settembre andranno in scena: Violet Kid del coreografo di origine israeliana Hofesh Shechter, un montaggio cinematografico dal ritmo sfrenato, sottolineato dalla partitura sonora, un robusto impianto rock che compone lui stesso; Tuplet creazione dello svedese Alexander Ekman per il Cedar Lake Contemporary Ballet, un energico tour de force veloce e ritmico per sei danzatori in cui l’ambiente sonoro è composto dagli impulsi armonici che sviluppano i ballerini, utilizzando il proprio corpo come uno strumento a percussione; Grace Engine che Crystal Pite ha creato utilizzando una struttura cinematografica, alternando momenti di forte tensione drammatica a pause di rilassamento emotivo, un impianto visivo e coreografico di grande originalità, per una delle coreografe emergenti della scena mondiale. Il secondo focus Sguardi distanti si aprirà il 25 e il 26 settembre alle Fonderie Limone con Made in Japan, una serata in prima italiana che riunisce alcuni straordinari gruppi hip-hop giapponesi. Sul palcoscenico si alterneranno le tre «crews»: Repoll:FX, Mortal Combat, Former Aktion. Fuoriclasse della danza hip-hop giapponese, vincitori del famoso contest Dance Delight inaugurano una finestra aperta da Torinodanza su questo genere artistico. Repoll:FX sono i creatori dello stile Entertainment Be-Bop, un’originale rielaborazione della Jazz Dance inglese che fonde Be-Bop, Fusion e Northern Jazz. I Mortal Combat fanno impazzire il pubblico per la dinamicità delle coreografie, l’abilità di fondere “strada e teatro” e la capacità di esprimersi attraverso stili di breakdance estremamente diversi. Chiudono la serata i Former Aktion, un gruppo noto nel mondo dell’hip-hop per la loro meccanica groove, una conclusione esplosiva nel segno del puro stile libero. La serata è realizzata con il contributo della Japan Foundation e in collaborazione con la Biennale de la Danse di Lione. I ballets C de la B, la compagnia di culto creata da Alain Platel, si cimenterà in una nuova sfida. Koen Augustijnen – un artista che induce movimenti sfrenati, impetuosi, deformi, contorti, per riportarli a una partitura coreografica energica e coinvolgente – proporrà Au-delà, nuova creazione, coprodotta dal festival e presentata in prima italiana il 4 ottobre alle Fonderie Limone di Moncalieri, che riprende il filo del discorso di Ashes, successo di critica e pubblico a Torinodanza 2009, in un suggestivo ma appassionato viaggio nella vita dopo la morte. Torinodanza ospiterà per la prima volta Nacera Belaza – artista franco-algerina che sviluppa il proprio raffinato lavoro in una dimensione quasi spirituale – che con Le cri porterà al Teatro Gobetti, l’11 ottobre, la sua danza pura, astratta, in cui trova poco spazio la narratività, e che cerca di restituire al movimento una sottile forza emozionale, paragonabile a quella della musica. Kaori Ito, una delle danzatrici simbolo di Alain Platel, presenterà il 12 ottobre in prima italiana, alle Fonderie Limone di Moncalieri, Island of no memories: un lavoro “barocco”, come lei stessa lo descrive, una definizione che accoglie la ricchezza di rimandi tra la sua cultura scintoista delle origini e l’Occidente nel quale è radicata la sua vita d’artista. In un festival aperto ai giovani e alle scoperte, il 13 – 14 ottobre, sempre in prima italiana, alla Cavallerizza Reale andranno in scena Miguel Moreira e Romeu Runa con The Old King: arrivano a Torinodanza dopo il battesimo più prestigioso, quello del Festival di Avignone. E si tratta di un nuovo appuntamento con les ballets C de la B, che ne precede un altro – inserito anche nella Stagione del Teatro Stabile – di aprile, con Nine Finger, certamente uno degli spettacoli più sconvolgenti degli ultimi anni, dedicato ai soldati bambini (Cavallerizza Reale, 13 – 14 aprile). Al Teatro Carignano, il 23 e il 24 ottobre in prima italiana, Angelin Preljocaj – oggi il più grande coreografo neoclassico, i cui spettacoli sono nel repertorio della Scala come dell’Opéra di Parigi – metterà in scena quattro danzatrici hip-hop nel suo Royaume Uni e il risultato sarà un armonioso incontro di mondi che si potevano credere inconciliabili. A seguire, sempre al Carignano, debutterà in prima italiana White caps scritto e diretto da Wilkie Branson, lo spettacolo di un giovane gruppo britannico che mescola nelle proprie esibizioni cinema e danza, per creare mondi immaginari, nei quali la forza espressiva dell’hip-hop si con/fonde con lo spessore visionario di un’avventura vissuta in un video che è memoria, o forse sogno. La Batsheva Dance Company – che nasce a Tel Aviv, sotto la supervisione artistica di Martha Graham e diretta dal geniale Ohad Naharin diventa una delle compagnie più straordinarie del panorama coreografico internazionale – proporrà, alle Fonderie Limone di Moncalieri, due suoi spettacoli: il 12 novembre, Sadeh21, il suo ultimo capolavoro pieno di sorprese che lascia al pubblico una sensazione di luminosa libertà creativa e il 13 novembre Deca Dance, ossia la celebrazione dei dieci anni di lavoro del coreografo israeliano, con estratti o sezioni di creazioni precedenti di Naharin, rielaborati e combinati per offrire al pubblico suggestioni forti sul suo lavoro. Kiss & Cry – creato da Michèle Anne De Mey e Jaco Van Dormael con Grégory Grosjean, Thomas Gunzig, Julien Lambert, Sylvie Olivé, Nicolas Olivier – è uno spettacolo irripetibile, frutto di collaborazioni eccezionali in termini di affinità artistiche e di ibridazione tra linguaggi diversi. Cinema e danza si mettono in gara, per inventare una nuova forma di narrazione, nella quale protagoniste possono essere le dita. Una vera sorpresa, che concluderà, il 22 – 23 – 24 novembre alle Fonderie Limone, Torinodanza 2012. Domani è il terzo focus di questa edizione del Festival – dedicato alla danza per giovani spettatori, con giovani danzatori protagonisti – e si aprirà il 16 e 17 ottobre con la prima italiana di due spettacoli gemelli, che si svolgono nella stessa struttura e negli stessi giorni, ma che sono rivolti a pubblici differenti: L’après-midi d’un foehn (rivolto ad adulti e bambini) e, solo per un pubblico di adulti, Vortex. Il punto di partenza del primo è la giocoleria… ma in una dimensione magica e sorprendente, accompagnata dalle note delle opere musicali di Claude Debussy; mentre il secondo è una sfida alle tante sfaccettature della nostra quotidianità, alle trasformazioni camaleontiche che ci vengono imposte, ancora una volta affidata alla potenza dell’aria e alla leggerezza di simulacri aerei di esseri viventi. Il secondo appuntamento sarà con Cuisses de Grenouille uno spettacolo per ragazzi di Carlotta Sagna che debutterà, in prima italiana, alle Fonderie Limone il 19 e il 20 ottobre: nelle rarefatte atmosfere create dalla coreografa italiana, una bimba diventa ballerina, anche grazie all’incontro con personaggi improbabili, che le svelano la magia della scena. Virgilio Sieni, il maggiore coreografo italiano di oggi, chiuderà il focus Domani con Cerbiatti del nostro futuro presentato al Teatro Gobetti di Torino, l’8 e il 9 novembre. Il progetto sarà costituito da quattro spettacoli: Silenzio e Volo, presentati in prima italiana, sono frutto dei percorsi intrapresi con allievi delle scuole dirette da Loredana Furno e Susanna Egri; In ascolto e Fuga sono stati creati per il trio di bimbe/danzatrici livornesi, all’origine di tutto il progetto. Gli spettacoli di questo focus sono presentati in collaborazione con Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani. A completare il programma di Torinodanza 2012 una sezione Extra in cui si rinnova la collaborazione del Festival con l’Unione Musicale per Confluenze. Il primo appuntamento vedrà in scena sette danzatori, accomunati dall’esperienza formativa alla Biennale di Venezia con Carolyn Carlson, che si ritrovano dopo anni per un esperimento: creare uno spettacolo in una settimana di lavoro, ciascuno portando in scena il proprio universo. Tra gli altri, Ambra Senatore, giovane coreografa sostenuta da Torinodanza. Il risultato del lavoro debutta alla Cavallerizza Reale, il 4 – 5 dicembre, con il titolo Gruppo Sette+Due. Il secondo appuntamento coinvolgerà un altro giovane e talentuoso coreografo, Daniele Ninarello, che presenterà una sua nuova creazione al Teatro Vittoria il 14 e 15 maggio 2013. L’edizione 2012 di Torinodanza Festival presenterà  27 titoli di compagnie provenienti da Stati Uniti, Giappone, Israele, Francia, Gran Bretagna, Belgio, Italia.

Relativo a..

Prossimi Eventi

Eventi del sito

martedì 16-mag-2017 -
martedì 30-mag-2017
sabato 27-mag-2017 -
domenica 28-mag-2017
domenica 28-mag-2017
mercoledì 31-mag-2017
giovedì 01-giu-2017 -
domenica 04-giu-2017