Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
gioved, 19 ottobre 2017 - 21:59
Condividi

ApprofondimentiSerata Nijinsky chiude I Punti Danza

Serata NijinskyLa Fondazione Egri per la Danza, a chiusura de IPUNTIDANZA – primavera 2013 presenta un ricco programma per celebrare il centenario del debutto a Parigi dei Ballet Russes di Diaghilev e in particolare il genio di Vaslav Nijinsky, étoile indiscusso della mitica Compagnia e anche straordinario coreografo.

La Serata Nijinsky, in programma per venerdì 7 e sabato 8 giugno alle Fonderie Teatrali Limone, si compone di tre balletti: il primo è il collaudato “Jeux” (les jeux des sports, les jeux de l’amour), creazione di Susanna Egri del 1979 ispirata alla trama ideata da Vaslav Nijinsky che la realizzò nel 1913 nella stagione dei Balletti Russi a Parigi.


La creazione della Egri è totalmente originale rispetto a quella attribuita a Nijinsky e utilizza la tecnica del balletto sulle punte per dar vita al triangolo amoroso affidato a tre ballerini della Compagnia EgriBiancoDanza: Vincenzo Galano, Maela Boltri e Francesca Ossola.

Il secondo balletto, “Le Sacre” è dedicato alla “Sagra della primavera” di Igor Stravinsky, uno dei massimi capolavori della musica del ‘900 che ha dato l’estro a significative realizzazioni coreografiche, prima fra tutte quella di Nijinsky, ed è imperniata sui riti di sacrifici umani che comunità ancestrali imponevano a fini propiziatori. Nella “Sagra” di Raphael Bianco alcuni “eletti” – così vengono definite quelle persone che con i loro ideali, le loro intuizioni e la loro energia, alimentano e fanno evolvere la società -, sono reclusi in uno spazio limitato, come puledri selvaggi. Sotto lo sguardo di un severo uomo dell’ordine vivono come una specie rara, conservata per il bene di tutti.

Un terzo balletto completerà la serata: nato in occasione del trentennale della Legge Basaglia per la chiusura dei manicomi, è la creazione di Raphael Bianco imperniata sulla follia di Nijinsky - il quale ha prodotto opere di straordinario rilievo e una documentazione scritta, il famoso diario, che ne testimonia l’esistenza, i sentimenti e il progressivo deterioramento psichico-. “Labirinto d’ombre” è creato su “ La Valse”, una delle pagine più famose e significative del compositore Maurice Ravel, grande collaboratore dei “Ballets Russes”, anch’egli inghiottito dalla follia.

Sabato 8, alle ore 18, sarà inoltre proposto il convegno “Nijinsky coreografo e il 1913”, con il patrocinio del DAMS.

A coordinare le relazioni Enzo Restagno, direttore artistico di MITO. Intervengono: Donatella Bertozzi - Il Sacre di Nijinsky: le ragioni della sua modernità Raphael Bianco – Le Sacre: chi sacrificare oggi?

Alberto Testa - Ai margini di una follia: Nijinsky Sergio Trombetta - La Sagra degli scandali Ai partecipanti al convegno verrà offerto un aperitivo che precederà lo spettacolo.

INFORMAZIONI Info e prenotazioni: 366 3408040, info@egridanza.com - www.egridanza.com Biglietto intero: € 15 - Biglietto ridotto: € 12 Biglietto 8 giugno, convegno + aperitivo + spettacolo: € 18 Luogo: Fonderie Limone Moncalieri, Via Pastrengo 88, Moncalieri (TO)


 

Prossimi Eventi

Eventi del sito

venerd 20-ott-2017
venerd 20-ott-2017 -
sabato 21-ott-2017
sabato 21-ott-2017 -
domenica 22-ott-2017
sabato 21-ott-2017
sabato 28-ott-2017 -
domenica 29-ott-2017