Il Cedar Lake Contemporary Ballet a Torinodanza

martedì, 17 settembre 2013 - 10:29

Il secondo appuntamento di Torinodanza è con il Cedar Lake Contemporary Ballet che lo scorso anno ha catalizzato l’attenzione degli spettatori del Festival con due serate sold out.
L’ensemble newyorkese proporrà alle Fonderie Limone di Moncalieri, il 21 e 22 settembre 2013, alle ore 21.00, tre appuntamenti d’eccezione: Indigo Rose con la coreografia di Jiří Kylián (prima italiana), Ten Duets on a Theme of Rescuecon la coreografia di Crystal Pite e Horizons del coreografo greco Andonis Foniadakis (prima italiana).
 

Fondato nel 2003 da Nancy Laurie, il Cedar Lake Contemporary Ballet si è distinto per il suo eccezionale corpo di ballo e per la capacità di commissionare nuovi lavori ai più ricercati talenti coreografici.
Il repertorio include creazioni di Alexander Ekman, Hofesh Shechter, Crystal Pite, Jacopo Godani, Jiří Kylián, Angelin Preljocaj, Ohad Naharin, Didy Veldman, Jo Strømgren, Regina van Berkel e Sidi Larbi Cherkaoui. Audace, notissimo a livello internazionale, il Cedar Lake Contemporary Ballet è caratterizzato da una cifra multi linguistica aperta agli apporti coreografici ed eterogenea negli stili.
I tre appuntamenti con il Cedar Lake Contemporary Ballet si aprono con una delle opere più celebrate della fortunata carriera di Jiří Kylián: Indigo Rose, abbagliante pezzo con seducenti ballerine, tecnica impeccabile, scenografia inusuale e musica ipnotica. Jiří Kylián ha creato Indigo Rose nel 1998 in occasione dei vent’anni di attività del NDT2, sezione del Nederlands Dans Theater che accoglie giovani danzatori tra i 17 e i 22 anni. Attraverso una coreografia che celebra l’effimera natura della gioventù e delle relazioni umane, Indigo Rose tende verso un ideale irraggiungibile, e in questa creazione Kylián incoraggia i ballerini a spingersi verso l’ineffabile, mentre rammenta come la perfezione non possa essere raggiungibile.
Jiří Kylián (Praga, 1947) ha iniziato la sua carriera al Stuttgarter Ballet e ha fatto il suo debutto come coreografo ospite presso il Nederlands Dans Theater (NDT) nel 1973. Nel 1978 Kylián ha raggiunto il successo internazionale con Sinfonietta, su musica di Leoš Janáček. In quello stesso anno è stato nominato direttore artistico di NDT, incarico che ha ricoperto per 25 anni e durante il quale ha creato molte delle sue opere più famose.
Il coreografo è stato insignito di numerosi premi, tra cui l’Edinburgh Festival Critics Award e il Joost van den Vondel Award. Nel giugno 2008, durante il 6° Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia, ha ricevuto il prestigioso Leone d’oro alla carriera.
 
Dieci sono passi a due di Ten Duets on a Theme of Rescuedi Crystal Pite, circondati da un ring di luce e animati da una colonna sonora che include brani tratti da Solaris. Un’indagine profonda, in puro stile Pite, che si interroga sul senso della gestualità più semplice, «analizzata in frammenti ora reiterati ora distorti ora sospesi». Scrive la coreografa: «Mi piace la parola “salvataggio”: cattura tutta una storia in un solo termine. Analogamente, il corpo può comunicare una narrazione attraverso la più semplice delle azioni. Questo lavoro per Cedar Lake è stato un atto di disseppellimento. Dopo aver creato la coreografia, ho cercato in essa le immagini che evocavano il soccorso, nascoste all’interno della danza come frammenti di una narrazione inespressa. L’opera di salvataggio è stata duplice: ho cercato di liberare le immagini per una breve contemplazione prima di lasciarle nuovamente fluire, scegliendo di conservare una sola immagine per ciascuno dei dieci duetti».
Coreografa canadese e performer, Crystal Pite ha lavorato per alcune tra le più importanti realtà della danza contemporanea: Nederlands Dans Theater, Cullberg Ballet, Ballett Frankfurt, The National Ballet of Canada, Les Ballets Jazz de Montréal, Cedar Lake Contemporary Ballet, Ballet British Columbia. Nel 2002 ha creato Kidd Pivot, che è stata compagnia residente al Künstlerhaus Mousonturm a Francoforte, con il sostegno del Kulturfonds Frankfurt Rhein-Main, nel biennio 2010-2012.
 
«Ho vissuto in molte grandi città – scrive Andonis Foniadakis – e col tempo sono rimasto sempre più affascinato dalla loro vitalità, in particolare dalla loro pulsazione, energia, ritmo e dallo spazio per l’uomo all’interno del loro febbrile sistema sociale. Quando mi è stato chiesto di creare uno spettacolo per il Cedar Lake a New York, la città per antonomasia, mi è sembrato che fosse arrivato il momento di indagare questi temi. Con Horizonsesploro gli influssi interni ed esterni dell’inarrestabile e persistente energia di una città, le sue qualità personali ed impersonali. Come possiamo penetrare e interagire con i suoi cicli giornalieri, e come possiamo cercare un senso di traguardo ed equilibrio profondo, vivendo all’interno di un ambiente così frenetico».
Andonis Foniadakis, coreografo e danzatore greco, è cresciuto nella parte meridionale dell’isola di Creta. Dopo un primo approccio alla danza con Niki Papadaki, ha continuato gli studi presso la State Dance School di Atene, ricevendo la prestigiosa borsa di studio Maria Callas che gli ha permesso l’accesso all’Ecole-Atelier Rudra di Maurice Bejart a Losanna. Come danzatore ha collaborato con Bejart Ballet Lausanne, Lyon Opera Ballet, Saburo Teshigawara/Karas Co. eseguendo coreografie di Maguy Marin, Jiří Kylián, William Forsythe, Mats Ek, Maurice Bejart, Ohad Naharin, Frédéric Flamand, Bill T. Jones, Saburo Teshigawara. La sua carriera, che si è espressa principalmente nel vecchio continente, ha avuto echi potenti, portando Foniadakis al Cedar Lake Contemporary Ballet con la sua nuova creazione, che viene presentata a Torinodanza Festival.
 
Gli spettacoli del Cedar Lake Contemporary Ballet sono inseriti nel programma di MITO SettembreMusica.
 
Torinodanza Festival 2013 è organizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), della Regione Piemonte, della Città di Torino, della Fondazione per la Cultura Torino, di Intesa Sanpaolo e della Provincia di Torino e realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino, in collaborazione con Città di Moncalieri, Teatro Regio Torino, Unione Musicale Onlus, MITO SettembreMusica, FranceDanse 2013, Institut Français Italia/Ambassade de France en Italie, Institut Français, Nuovi Mecenati Fondazione Franco-Italiana per la Creazione Contemporanea, MP2013 / Marseille-Provence 2013 - Capitale Européenne de la Culture, Torino incontra la Francia, Wallonie Bruxelles International (WBI), Wallonie Bruxelles Théâtre Danse (WBTD), Torino Spiritualità, il Circolo dei lettori, Interplay, Prix Italia, Teatro a Corte - Fondazione Teatro Piemonte Europa, Biblioteche civiche torinesi, Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Torino, Provveditorato agli Studi di Torino, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Sistema Teatro Torino e Provincia, Associazione Piùconzero.
 
INFO BIGLIETTERIA:
Teatro: Fonderie Limone, via Eduardo De Filippo angolo Via Pastrengo 88 – Moncalieri (TO)
Biglietti: Intero € 20,00 – Ridotto € 17,00 – Under 14 € 5,00 – Novità speciale under 35 € 12,00
Biglietteria del Teatro Stabile di Torino | Teatro Gobetti - via Rossini 8, Torino - dal martedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00. Domenica e lunedì riposo. Tel. 011 5169555 – Numero verde 800235333
Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.it - www.torinodanzafestival.it
Info: info@torinodanzafestival.it
 
 


COORPI
http://www.coorpi.org/article.php/20130917102907824