Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
marted, 17 ottobre 2017 - 09:28
Condividi

ApprofondimentiAddio a Erika Hutter, signora della danza

Domani dalle 11 alle 20 camera ardente nella sede della scuola in corso Vittorio Emanuele II 108.

 

La storia del teatrodanza torinese non sar pi la stessa. morta Erika Hutter, coreografa e danzatrice. Nata nel 1958, dal 1987 dirigeva la scuola di danza «Bella Hutter», fondata dalla nonna. Una scuola che dal 1923 ad oggi non ha mai smesso di formare allievi, soprattutto allieve, privilegiando l’espressivit e la ricerca personale rispetto alla tecnica pura, insegnando pi ad ascoltare ed esprimere «cosa» muove le emozioni del «come». Una filosofia di danza e ricerca che Erika portava avanti con coerenza ereditata da nonna Bella Hutter, artista curiosa e anticonformista. stata Bella a portare a Torino la danza libera ispirata a Isadora Duncan insieme alla danza assoluta di Laban e all’euritmica di Dalcroze.  
Il nome di Bella Hutter legato a una delle stagioni pi felici della cultura torinese, quella legata al mecenatismo di Riccardo e Cesarina Gualino e all’amicizia con Felice e Daphne Casorati.
 

 
 
Nata a Kiev nel 1899 da una famiglia di artisti, i Markmann, Bella Hutter si diploma in pianoforte nella sua citt. A Odessa conosce il futuro marito, il viennese Egon Hutter, militare dell’esercito austro-ungarico. Quando i coniugi Hutter si sposano, fuggono dalla Russia per trasferirsi a Torino e incontrano Gualino. Qui Bella, insieme alla sorella Raja, apre una scuola di danza nel teatrino privato di casa Gualino, mentre il vecchio teatro Scribe, ribattezzato Teatro di Torino intorno agli anni Trenta diventa un punto di incontro di artisti come i Sokurov, Kurt Jooss, Mary Wigman, maestri della danza di espressione europea. Donna colta, antifascista e di grande energia, insegn fino a ottant’anni. 
 
Erika nasce e si forma alla scuola Bella Hutter, studia danza classica e moderna e poi espressione corporea con Anna Sagna, una delle figure pi importanti della danza italiana del secondo Novecento e della scuola. Erika sviluppa presto una propensione per l’improvvisazione e danza con la Sagna dal 1975 al 1987 quando Anna prende la direzione della compagnia Sutki e Erika la direzione della scuola. Il suo lavoro mediava tra la fantasia di Anna Sagna e il rigore tecnico della nonna. Suoi studenti preferiti i bambini. Per gli adulti costruisce un percorso personale di tecniche che unisce Limn, yoga, shiatsu e rilassamento. 
Francesca Rosso
Torino
Fonte: La Stampa

Prossimi Eventi

Eventi del sito

venerd 20-ott-2017
venerd 20-ott-2017 -
sabato 21-ott-2017
sabato 21-ott-2017 -
domenica 22-ott-2017
sabato 21-ott-2017
sabato 28-ott-2017 -
domenica 29-ott-2017