Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
venerd, 22 marzo 2019 - 02:51
Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiEmergenza Cultura - Cronaca di una battaglia complessa

 

La settimana scorsa l’associazione 0.3 insieme a 100autori e altri hanno organizzato un incontro al teatro Vittoria di Roma per discutere i tagli al FUS. Per la danza erano presenti alcuni rappresentanti del TANAZ (Tavolo nazionale dei coordinamenti e delle reti regionali della danza contemporanea). In quella sede è nata una nuova coalizione: Il MOVIMENTO EMERGENZA CULTURA E SPETTACOLO (MovEM), che vede unite la maggior parte di associazioni dello spettacolo e della cultura italiane.
 
Ecco una breve cronaca di quanto sta accadendo.
 
Lunedì 20 luglio alla manifestazione nazionale in Piazza Montecitorio una delegazione del Movimento Emergenza Cultura , affiancata da Veltroni, dall’Onorevole Emilia Debiasi e dal Senatore Vita, incontra i rappresentanti politici della Camera del Senato e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.


 

Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiLavanderia a Vapore - Il TAR invalida la gara

 

Nuove nubi si addensano sulla Lavanderia dell’ex Ospedale Psichiatrico di Collegno, restaurata dalla Regione Piemonte e dal Comune di Collegno con 2 milioni di euro, ora nuovo polo della danza sotto la direzione di Loredana Furno. Susanna Egri, che aveva ugualmente concorso al bando per l’assegnazione della struttura, ha denunciato irregolarità e ha presentato ricorso al TAR che ha accolto la sua richiesta e ha invalidato la gara. Non vi è stata al momento alcuna sospensiva relativamente all’attività artistica che prosegue quindi con regolare svolgimento. Nel frattempo però il Comune di Collegno si appresta a fare ricorso al Consiglio di Stato, ribadendo la correttezza delle proprie decisioni amministrative e il proprio impegno nel sostenere un progetto di grande rilevanza culturale per il territorio.
Condividi Visualizza la versione stampabile

SpettacoliVISTA su E14 - Rigenerazione urbana e arte pubblica attraverso la performance

Domenica 26 luglio alle ore 19, Reiss Arti Performative di Via Reiss Romoli 45 a Torino presenta i lavori performativi dei 3 progetti selezionati nell’ambito del bando internazionale E14.
I tre progetti residenti presso gli spazi Reiss presentano al pubblico la propria idea di rigenerazione urbana e di arte pubblica attraverso le performance nate, ideate e sviluppate sul territorio del quartiere periferico E14, un “non-luogo”, con un identità imprecisa, ardua da definire, cogliere o costruire, come per tutte quelle aree suburbane che segnano una linea di confine.

Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiSciopero! Lo spettacolo insorge contro i tagli

L'Unità - La protesta contro i tagli dei musicisti del Conservatorio di Padova nel 2006di Luca Del Fra
«Vogliamo la serrata!!!» e giù applausi. «Blocchiamo la mostra del cinema di Venezia» e arrivano le ovazioni. «Dobbiamo fermarci per mesi, fermare anche le fiction e la televisione» e qui sono davvero tutti d’accordo. C’è rabbia, sconcerto, delusione all’incontro della gente di spettacolo, attori, tecnici, registi e operatori organizzato dall’Associazione 0.3 ieri a Roma. Niente soldi per le attività culturali dal governo: non ci sarà il reintegro del Fondo unico dello spettacolo, promesso dal ministro della cultura Bondi perfino al presidente della repubblica Giorgio Napolitano. Resta il taglio operato dal governo Berlusconi del 40% delle risorse.
L’intero mondo dello spettacolo è al collasso, sono a rischio 200mila posti di lavoro, e vedremo che lavoro. Allora forse non casualmente ieri c’erano moltissime persone all’incontro promosso da 0.3 una piccola associazione di giovani artisti e tecnici teatrali, con scarso peso politico ma una fortissima motivazione. Volevano discutere della proposta di legge sullo spettacolo Carlucci, ma ha preso il sopravvento la delusione per la bocciatura degli emendamenti per reintegrare i fondi con cui vivono teatri e teatri d’opera, cinema e associazioni musicali, danza e sperimentazione.

Condividi Visualizza la versione stampabile

SpettacoliTeatro e Colline - Al via la 19esima edizione del festival di Calamandrana

Logo Teatro e collineIl Festival “Teatro e Colline”, che si svolge nel borgo di Calamandrana Alta borgo situato su uno dei più suggestivi versanti collinari fra Monferrato e Langhe, nella provincia di Asti, punta sempre di più al teatro contemporaneo ospitando, dal 23 al 28 luglio, 13 compagnie affermate ed emergenti provenienti da tutta Italia: dai riminesi Motus con >>Napoli, l'ultima e definitiva tappa di X(ics) Racconti crudeli della giovinezza egli emiliani Menoventi, ai pugliesi Fibre Parallele, con l’atmosfera cupa e tragicamente comica di Mangiami l’anima e poi sputala, passando dal Nordest allucinato e allucinante di Pop Star dei Babilonia Teatri alla Toscana più verace con Gli Omini e guardando alla avanguardia capitolina con Daniele Timpano/Elvira Frosini e l'Accademia degli artefatti.

Prossimi Eventi

Eventi del sito

sabato 23-mar-2019
mercoled 27-mar-2019
sabato 30-mar-2019
sabato 30-mar-2019 -
domenica 31-mar-2019

LA DANZA IN MINUTO VII EDIZIONE

BANDO LA DANZA IN 1 MINUTO VII EDIZIONE

VIDEO AMMESSI LA DANZA IN 1 MINUTO

VOTA I VIDEO AMMESSI LA DANZA IN 1 MINUTO

REGOLAMENTO VOTO LA DANZA IN 1 MINUTO

INTERNAZIONALI LA DANZA IN 1 MINUTO

APP LA DANZA IN 1 MINUTO

APP

APP

APP LA DANZA IN 1 MINUTO Amazon

 Ladanzain1minutoVota

 The Mediterranean Screendance Network



SCARICA_COORPIXL

ArsETmedia


Danza&Danza  Danza&Danza Spot DanzaDove


Lavoraconnoi


Follow us on twitter