Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
mercoled, 22 maggio 2019 - 13:24
Condividi Visualizza la versione stampabile

FormazioneT.URBANO.2 - tecniche e strategie per un teatro urbano inedito


Onda Teatro promuove anche per la stagione 2008/2009 un laboratorio teatrale di formazione e produzione sulle tecniche e le poetiche del teatro urbano.
Il laboratorio è rivolto a giovani attori/attrici e danzatori/danzatrici professionisti e non, che vogliono esplorare le possibilità espressive di un teatro che ha come tematiche e come spazio scenico la città. "T.URBANO.2" prosegue un percorso di ricerca nato da un´esperienza triennale di Teatro Sociale ? attraverso la metodologia del Teatro Urbano - nel quartiere Falchera di Torino e che è proseguita con la prima edizione del progetto "T.URBANO" nella scorsa stagione, alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino.

Condividi Visualizza la versione stampabile

SpettacoliBisogno - Il nuovo lavoro del collettivo Aldes


Venerdì 27 e sabato 28 febbraio 2009, ore 21.00, presso le Officine CAOS di piazza Montale 18 a Torino, andrà in scena Bisogno, nuovo lavoro del collettivo Aldes diretto da Roberto Castello.
Quinto appuntamento della stagione Arte Transitiva 2009, lo spettacolo sarà il risultato di un workshop condotto alle Officine CAOS nella settimana precedente la messinscena e inserito nel programma della Libera Accademia d´Arte Dra(m)matica.

Condividi Visualizza la versione stampabile

SpettacoliParole d\'artista. Corpi in rivolta


Proseguono al Teatro Alfieri di Asti gli appuntamenti di Parole d'artista. Corpi in rivolta, terza stagione di teatro contemporaneo in residenza diretta da Valter Malosti e resa possibile grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo, che ha selezionato l´iniziativa nell´ambito dell´edizione 2008 del bando "Arti sceniche in Compagnia", della Fondazione Crt, della Fondazione del Circuito Teatrale del Piemonte, e con il sostegno istituzionale del Comune di Asti e della Regione Piemonte. Giovedì 19 febbraio, ore 21.00, andrà in scena Creatura, il nuovo lavoro del Balletto Civile di Michela Lucenti, prodotto dalla Biennale di Venezia e dalla Fondazione Festival Danza in collaborazione con Fondazione Teatro Due e Viartisi Teatro / Teatrimpegnocivile.

Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiSul dibattito per il superamento della crisi. Una voce dalla danza


14 febbraio - Innamorati della Cultura
Difficile definire il sentimento con cui ognuno di noi si appresterà ad aderire all´iniziativa: passione, senso di impotenza, rabbia, frustrazione, speranze, percezione di avere, e di essere, un valore sono tutti sentimenti che hanno una loro dignità. Non è detto che le cause di un malessere e le forme per denunciarlo siano necessariamente condivise e condivisibili, ma è semplicemente un modo per chiarire, comunicare, esprimere un disagio (quello sì condiviso) e il motivo per cui si mette a rischio il proprio quotidiano. Allora ben venga il Cultura Day, nella speranza che diventi un´occasione per segnare un cambiamento di rotta.
Ma è da lì in avanti il terreno delle vere scommesse.
La nozione di cultura proviene dal verbo "coltivare"; e se coltivare richiede premura e pazienza, coltivare l´animo umano richiede in più uno sforzo di visione, perchè i tempi del raccolto sono determinati da condizioni spirituali, intellettuali ed emozionali oltre che materiali.
Allora, fuor di metafora, proviamo ad ipotizzare cosa potrebbe determinare secondo noi un buon raccolto:

Condividi Visualizza la versione stampabile

Approfondimenti14 febbraio INNAMORATI DELLA CULTURA


Pubblichiamo qui di seguito il documento della manifestazione a sostegno della cultura.

Sul sito http://www.abicidi.it/ troverete i documenti scaricabili per sostenere l'iniziativa.

Innamorati della Cultura

Un quartiere fatto di case e qualche servizio essenziale (scuola, uffici anagrafici), si chiama "quartiere dormitorio". Ciò che trasforma un luogo in cui "si dorme" in un luogo in cui "si vive" è la condivisione di un patrimonio culturale: questo hanno capito tutte le civiltà, dagli antichi greci ad oggi. In questo periodo di grandi difficoltà finanziarie la cultura sembra un bene superfluo, ma difendere la cultura significa difendere la nostra identità e riconoscere la nostra storia come esseri umani. Tutte le società, in tutti i tempi, hanno avuto bisogno di luoghi, di idee, di rappresentazioni artistiche che li rendessero cittadini consapevoli di appartenere ad una comunità. Mantenere viva la cultura in tempo di crisi è il segno di una società che non si arrende all'abbrutimento, che coltiva il legame tra i cittadini, che offre a tutti strumenti per comprendere il presente e progettare il futuro.

Prossimi Eventi

Eventi del sito

venerd 24-mag-2019
sabato 25-mag-2019
sabato 25-mag-2019 -
domenica 26-mag-2019
sabato 25-mag-2019
gioved 30-mag-2019 -
domenica 02-giu-2019
sabato 01-giu-2019

LA DANZA IN MINUTO VIII EDIZIONE

BANDO LA DANZA IN 1 MINUTO VII EDIZIONE

VIDEO AMMESSI LA DANZA IN 1 MINUTO

VOTA I VIDEO AMMESSI LA DANZA IN 1 MINUTO

REGOLAMENTO VOTO LA DANZA IN 1 MINUTO

APP LA DANZA IN 1 MINUTO

APP

APP

APP LA DANZA IN 1 MINUTO Amazon

 Ladanzain1minutoVota

 The Mediterranean Screendance Network



SCARICA_COORPIXL

ArsETmedia


Danza&Danza  Danza&Danza Spot DanzaDove


Lavoraconnoi


Follow us on twitter