La commissione composta da Alessandro Pontremoli, Anna Cremonini, Natalia Casorati, Cristiana Candellero, Paolo Mohovich, Matteo Negrin, Valentina Tibaldi ha esaminato le domande pervenute, selezionando il progetto Excelsior di Salvo Lombardo.

Questa la motivazione espressa dalla commissione:
Salvo Lombardo presenta un progetto molto articolato. L’idea di lavorare su un classico del repertorio accademico come il Ballo Excelsior con un processo di decostruzione culturale e di sua ricostruzione nei termini della “inattualit del contemporaneo” di grande interesse. Coerente con la sua poetica della traccia, ampiamente sviscerata nella trilogia che prende avvio con Casual Bystanders, Salvo Lombardo propone una traduzione o meglio un re-enactment contemporaneo post-coloniale del Ballo Excelsior valendosi della collaborazione di artisti di qualit e di alto livello. Le partnership produttive sono prestigiose. Le proposte di interazione coi pubblici e il territorio sono coerenti con tutta la progettualit.