Registrati Ora!
Entra
Benvenuto su COORPI
luned, 23 settembre 2019 - 07:19
Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiTagli al FUS: se ne discute a Venezia

Prosegue la mobilitazione del mondo dello spettacolo per il reintegro del FUS. Mercoledì 2 settembre, alle ore 15,30, presso la Villa degli Autori a Venezia è previsto un incontro organizzato dal MovEm 09 - Movimento emergenza cultura spettacolo lavoro. Saranno presenti i rappresentanti di tutte le associazioni che hanno dato vita, nei mesi scorsi, alla protesta contro l'assenza di politica culturale del governo Berlusconi e i conseguenti tagli al Fondo Unico. Oggi il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Sandro Bondi, ha reso noto che il Presidente del Consiglio ha adottato un decreto, d’intesa con il ministro dell'Economia e delle Finanze Giulio Tremonti, per l’assegnazione di sessanta milioni di euro a favore dello spettacolo. Solo parziale la soddisfazione di Anica ed Agis;

Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiEmergenza Cultura - Cronaca di una battaglia complessa

 

La settimana scorsa l’associazione 0.3 insieme a 100autori e altri hanno organizzato un incontro al teatro Vittoria di Roma per discutere i tagli al FUS. Per la danza erano presenti alcuni rappresentanti del TANAZ (Tavolo nazionale dei coordinamenti e delle reti regionali della danza contemporanea). In quella sede è nata una nuova coalizione: Il MOVIMENTO EMERGENZA CULTURA E SPETTACOLO (MovEM), che vede unite la maggior parte di associazioni dello spettacolo e della cultura italiane.
 
Ecco una breve cronaca di quanto sta accadendo.
 
Lunedì 20 luglio alla manifestazione nazionale in Piazza Montecitorio una delegazione del Movimento Emergenza Cultura , affiancata da Veltroni, dall’Onorevole Emilia Debiasi e dal Senatore Vita, incontra i rappresentanti politici della Camera del Senato e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.


 

Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiLavanderia a Vapore - Il TAR invalida la gara

 

Nuove nubi si addensano sulla Lavanderia dell’ex Ospedale Psichiatrico di Collegno, restaurata dalla Regione Piemonte e dal Comune di Collegno con 2 milioni di euro, ora nuovo polo della danza sotto la direzione di Loredana Furno. Susanna Egri, che aveva ugualmente concorso al bando per l’assegnazione della struttura, ha denunciato irregolarità e ha presentato ricorso al TAR che ha accolto la sua richiesta e ha invalidato la gara. Non vi è stata al momento alcuna sospensiva relativamente all’attività artistica che prosegue quindi con regolare svolgimento. Nel frattempo però il Comune di Collegno si appresta a fare ricorso al Consiglio di Stato, ribadendo la correttezza delle proprie decisioni amministrative e il proprio impegno nel sostenere un progetto di grande rilevanza culturale per il territorio.
Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiSciopero! Lo spettacolo insorge contro i tagli

L'Unità - La protesta contro i tagli dei musicisti del Conservatorio di Padova nel 2006di Luca Del Fra
«Vogliamo la serrata!!!» e giù applausi. «Blocchiamo la mostra del cinema di Venezia» e arrivano le ovazioni. «Dobbiamo fermarci per mesi, fermare anche le fiction e la televisione» e qui sono davvero tutti d’accordo. C’è rabbia, sconcerto, delusione all’incontro della gente di spettacolo, attori, tecnici, registi e operatori organizzato dall’Associazione 0.3 ieri a Roma. Niente soldi per le attività culturali dal governo: non ci sarà il reintegro del Fondo unico dello spettacolo, promesso dal ministro della cultura Bondi perfino al presidente della repubblica Giorgio Napolitano. Resta il taglio operato dal governo Berlusconi del 40% delle risorse.
L’intero mondo dello spettacolo è al collasso, sono a rischio 200mila posti di lavoro, e vedremo che lavoro. Allora forse non casualmente ieri c’erano moltissime persone all’incontro promosso da 0.3 una piccola associazione di giovani artisti e tecnici teatrali, con scarso peso politico ma una fortissima motivazione. Volevano discutere della proposta di legge sullo spettacolo Carlucci, ma ha preso il sopravvento la delusione per la bocciatura degli emendamenti per reintegrare i fondi con cui vivono teatri e teatri d’opera, cinema e associazioni musicali, danza e sperimentazione.

Condividi Visualizza la versione stampabile

ApprofondimentiTorino Spiritualit. Domande a Dio. Domande agli uomini - Il Dis-inganno

Manifesto Terzo paradisoPromosso dal Comitato Organizzatore di Torino Spiritualità e da Il Circolo dei Lettori con la supervisione di Alberto Melloni e la consulenza del Comitato del Pensiero e di Ricerca, con il sostegno della Città di Torino, della Regione Piemonte, della Compagnia di San Paolo e della Fondazione CRT, Torino Spiritualità si propone anche quest’anno come laboratorio di riflessione, dialogo e confronto per condividere, credenti e non credenti, le grandi domande che attraversano l’esistenza umana e i temi etici che il mutamento del mondo ci pone.

Lectio magistralis, dialoghi, lezioni partecipate, seminari, spettacoli e concerti saranno, come nelle edizioni precedenti, la formula per indagare il Dis-inganno, tema scelto per l’edizione 2009.

Prossimi Eventi

Eventi del sito

mercoled 18-set-2019 -
gioved 26-set-2019
marted 24-set-2019 -
luned 30-set-2019
mercoled 25-set-2019 -
luned 30-set-2019
sabato 12-ott-2019
sabato 19-ott-2019 -
domenica 20-ott-2019

LA DANZA IN MINUTO VIII EDIZIONE

BANDO LA DANZA IN 1 MINUTO VII EDIZIONE

VIDEO AMMESSI LA DANZA IN 1 MINUTO

VOTA I VIDEO AMMESSI LA DANZA IN 1 MINUTO

REGOLAMENTO VOTO LA DANZA IN 1 MINUTO

APP LA DANZA IN 1 MINUTO

APP

APP

APP LA DANZA IN 1 MINUTO Amazon

 Ladanzain1minutoVota

 The Mediterranean Screendance Network



SCARICA_COORPIXL

ArsETmedia


Danza&Danza  Danza&Danza Spot DanzaDove


Lavoraconnoi


Follow us on twitter